Imposta come Home Page Rss Scrivici

Scordato la password?

BLOG

11 marzo 2013

PRO E CONTRO DELLA DIETA DUKAN

LA DIETA DUKAN È INDUBBIAMENTE QUELLA CHE NEGLI ULTIMI ANNI HA RISCOSSO PIÙ SUCCESSO, MA ANCHE QUELLA CHE HA FATTO INSORGERE PIÙ POLEMICHE

Polemiche o meno è la dieta più seguita dalla star perché effettivamente pare dia i risultati che promette, ma e bene essere consapevoli anche dei contro di tale regime alimentare.
Innanzitutto vediamo come funziona  poiché, a differenza di ciò che si può pensare vedendo i numerosi libri dedicati alle ricette della dieta dukan, non si tratta magari solo di cucinare in un determinato modo, bensì di seguire delle regole precise che si suddividono in 4 fasi.
La prima fase è quella difficile da superare ed è definita la fase di attacco. Questa ha una durata variabile che può andare dai 3 giorni ad una settimana, a seconda del peso che dobbiamo perdere.
Durante questi giorni è prevista un’alimentazione esclusivamente a base di proteine incluse nei 72 alimenti consentiti dalla dieta. E’ abbastanza immaginabile che in questi pochi giorni si perde già peso.
Terminata questa fase di passa a quella di crociera durante la quale ci sono giorni di sole proteine alternati ad altri nei quali è possibile mangiare anche alcune verdure in quantità illimitate. Durante la fase di crociera è prevista una perdita di peso di circa 1 Kg a settimana.
La durata di questa fase è soggettiva, difatti questa termina nel momento in cui si raggiunge il peso desiderato.
La terza fase è detta di consolidamento e dura in base ai kg persi difatti ognuno di questi corrisponde a 10 giorni. In questo periodo è possibile reintrodurre altri tipi di alimenti come i formaggi, il pane integrale, la pasta, e la frutta. Oltre a ciò sono previsti due pasti totalmente liberi.
L’ultima fase detta di stabilizzazione dura tutta a vita! Difatti sostanzialmente ci fa tornare a mangiare in modo normale a patto di seguire per sempre tre regole: il giovedì consumare solo proteine, consumare avena integrale tutti i giorni e camminare 20 minuti al giorno.
Ma se questa dieta permette di raggiungere o risultati e addirittura mantenerli, perché porta polemica?
Il problema fondamentale è che comporta, specialmente nelle prime due fasi, scompensi nutrizioniali dovuti alla totalmente mancanza di frutta, verdura e carboidrati. Ciò si manifesta con notevoli cali di energia e addirittura dolori muscolari. Difatti risulta quasi impossibile fare attività fisica nei primi giorni di dieta. Detto ciò ci sono anche dei contro dovuti ad un regime alimentare iperproteico il quale può provocare un aumento del colesterolo cattivo nel sangue e richiede anche un consumo eccessivo di acqua (fino a 3 litri).
Anche psicologicamente la situazione non migliore e questo perché la dieta dukan richiede nei primi mesi grosse rinunce e troppe limitazioni che comportano senza dubbio uno stress psicologico e richiedono grossa forza di volontà.
Un altro effetto collaterale della dieta dukan è che nella fase di attacco se non si fa attenzione a consumare adeguatamente della crusca di avena si può essere facilmente colpiti da stitichezza.
 
 Fonte: www.donnee.it
 
 
 
 
 

SEGNALA A UN AMICO

Gentile utente, per spedire un invito alla visione della pagina:
PRO E CONTRO DELLA DIETA DUKAN
è necessario riempire i seguenti campi:


invia

Chiudi il popup
COMMENTI DEI LETTORI
1

domanda

Ciao! Sto seguendo una dieta abbastanza equilibrata dove c'è tutto...dal pesce alla carne.,dalla pasta al pane e via dicendo! Ma essendo una grande amante della carne volevo iniziare a fare la dieta dukan...ma solo quella di attacco...per 6/7 giorni per perdere un pò di peso e poi continuare la mia dieta....che ne pensate?qualcuno ha già provato a fare solo la fase di attacco e basta? Aspetto una risposta! Grazie...da una cicciottella bongustaia indecisa

2

La dieta Dukan

Gentilissima,
la dieta Dukan, dal punto di vista metabolico, è da considerarsi quanto meno sbilanciata sulle proteine (e non solo). Come affermato anche nell'articolo, essendo una dieta iperproteica, fa rischiare la chetosi ed in casi limite la chetoacidosi, con conseguente iperlavoro di fegato e reni. Insomma, come già altre tipologie di schemi dietetici apparsi in passato, dà l'idea dell'ennesimo tentativo di "inventare" qualcosa di "miracoloso" e ciò facendo leva sulle necessità (soprattutto emotive) degli utenti finali.

Sa, un mio vecchio Maestro ci diceva che in una vita le emozioni passano per il 90% circa per il tubo digerente... A me sembra che anche questo tentativo (come lo sono la dieta zona, la chetogenica, l'abcde, etc) sia figlio della stessa filosofia.

3

Parere richiesto a Dott. Pagnin, Consulente Nutrizionale

Dott. Pagnin,
lei cosa ne pensa?

SCRIVI UN COMMENTO
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
INFORMATIVA
Informativa ai sensi dell'articolo 13 Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 denominato "Codice in materia di trattamento dei dati personali".

Ai sensi dell'articolo 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196, Le forniamo le seguenti informazioni: i dati personali eventualmente forniti verranno trattati per l'esecuzione del servizio richiesto; i dati saranno oggetto di trattamento in forma scritta e/o su supporto cartaceo, magnetico, elettronico o telematico comunque nel pieno rispetto della normativa citata;

I dati non saranno soggetti a diffusione.

Titolare del trattamento è Pubblivision S.r.l., Cison di Valmarino (TV);

Le ricordiamo, infine, che in qualunque momento potrà, esercitare i diritti di cui all'articolo 7 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196, in particolare il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l'aggiornamento e la cancellazione, se incompleti, erronei o raccolti in violazione della legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi rivolgendo le richieste al Titolare del trattamento.

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri dell'immagine

ABBONATI a MEDICINA MODERNA

30 settembre 2014

SOMMARIO

L’eiaculazione precoce: un disturbo sempre più frequente

Dott. Massimo Capone

Medicina anti-aging: i trattamenti mini-invasivi

Dott. Fabrizio Viezzoli

La rinoplastica: migliorare l’armonia del viso

Dott. Alessandro Morelli Coghi

Chirurgia refrattiva: come correggere la miopia

Dott. Claudio Gorla

Tumore del colon retto: la colonscopia, un esame consigliato dopo i 50 anni

Dott. Fabio Monica

Stipsi: l’idrocolonterapia

Dott.ssa Laura Frison

Endocrinologia: ormoni e stress

Dott. Pietro Gasparoni

Ortopedia: la protesi dell’anca

Dott. Franco Mecchia

Ortopedia: gli edemi post traumatici

Dott. Federico Pasteur

Podologia: le verruche

Dott. Alessandro De Faveri

PMA: la fecondazione eterologa

Dott. Andrea Borini

Logopedia: la balbuzia

Dott.ssa Simona Bernardini

Dott.ssa Giovanna Giacomin

Dott. Gian Luca Semenzato

MEDICINA MODERNA

Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010

 

Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)

 

C.F. Registro delle imprese e P.I. 03266490261
Capitale Sociale € 62.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv