MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Cardiologia   Salute e benessere  

Aritmie: la fibrillazione atriale e la nuova terapia anticoagulante orale 

Di: Dott. Andre NYABENDA

Artimie: la fibrillazione atriale e la nuova terapia anticoagulante orale 

La fibrillazione atriale è l’aritmia più comune nella popolazione, se non diagnosticata o tenuta sotto controllo con la terapia può comportare rischi molto serie per la salute.

Quali sono i sintomi e le cause più frequenti della fibrillazione artiale?

Questa patologia può essere favorita da un ampio numero di malattie, ma il fattore di rischio più importante è rappresentato dall’ipertensione arteriosa, a cui si associa alla fibrillazione atriale nel 50-65% seguito da diabete (20%), obesità , apnee notturne e fumo. Ovviamente anche età e stile di vita hanno un ruolo importante, come ad esempio l’assunzione di alcune sostanze (alcoolici, caffeina, amfetamina...) oltre che fattore di rischio può costituire una vera e propria causa di innesco dell’aritmia. 

 

Quali sono i sintomi e le cause più frequenti?

L’aritmia ha varie manifestazioni: una sensazione di una pulsazione irregolare (cuore ballerino) ad uno sfarfallio al petto, affanno per sforzi lievi, dolore al petto fino alla perdita di coscienza. Tuttavia circa un terzo di pazienti è asintomatico, e viene riscontrata in un Elettrocardiogramma eseguito casualmente per altri motivi. 

 

Ad oggi, in cosa consistono le terapie indicate tradizionali?

La terapia, oltre alla rimozione della causa scatenante, consiste nell’uso di farmaci in grado di rallentare la frequenza cardiaca, interrompere l’aritmia  e di prevenire il ritorno della fibrillazione. Nella fibrillazione atriale cronica si riduce il rischio di ictus ischemico mediante terapia anticoagulante, ma aumenta il rischio di emorragia ed è compito del cardiologo, con l’ausilio di indici specifici, bilanciare i due i rischi per un determinato paziente.



 

Quali sono le novità?

Negli ultimi cinquant’anni, i farmaci utilizzati come anticoagulanti sono stati gli antagonisti della vitamina K, farmaci che hanno con notevoli limitazioni, variabilità di livello di coagulazione dello stesso soggetto e da soggetto a soggetto. Per superare i limiti dei vecchi anticoagulanti orali, sono stati sviluppati nuovi farmaci, ugualmente efficace nel ridurre il rischio di trombosi, con minore rischio emorragico soprattutto intracranico. I NAO (nuovi anticoagulanti orali) rappresentano la terapia di prima scelta in caso di difficoltà logistiche nell’effettuare il monitoraggio della terapia anticoagulante orale o nello stabilizzare INR oppure in pazienti con pregresso ictus ischemico o pregressa emorragia intracranica o emorragie periferiche maggiori.

Dott. Andre Nyabenda - Cardiologia a Vicenza
Hai bisogno di un consulto in
Cardiologia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Andre NYABENDA    
Altro dal blog
Controlli periodicamente l'impianto elettrico e le tubature del tuo cuore?
Esame indolore, non invasivo e ripetibile senza problemi per il paziente
Preservare la salute delle nostre arterie.
Nel caso si sospetti un difetto cardiaco, il bambino va sottoposto a una valutazione cardiologica da parte di uno specialista esperto in cardiologia pediatrica.
Non solo lo sport non è controindicato ai soggetti ipertesi: l'attività fisica non agonistica è addirittura consigliata a chi soffre di ipertensione arteriosa.
Mare e montagna presentano entrambi degli inconvenienti per chi soffre di ipertensione arteriosa, ma non è necessario rinunciare alle vacanze.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico