MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Ortopedia-traumatologia e medicina dello sport    Sport  

ARTROSI DELLA SPALLA: QUANDO SI RENDE NECESSARIA LA PROTESIZZAZIONE?

RISPONDE IL NOSTRO SPECIALISTA IN ORTOPEDIA, IL DOTT. ANTONELLO PANNONE


La protesizzazione dell'articolazione gleno-omerale (sostituzione di parti scheletriche, osso danneggiato ed usurato, con parti metalliche e "plastiche") si rende necessaria a causa del dolore e, soprattutto, quando il malato non riesce più a svolgere semplici attività di vita quotidiana proprio a causa della rigidità, per marcata limitazione della rotazione ed elevazione, della propria spalla. Il paziente ritarda spesso l'intervento poiché l'arto superiore rispetto a quello inferiore non sopporta generalmente carichi eccessivi. La tollerabilita' di estese distruzioni e di severe deformita' dei capi articolari e' talvolta difficile da immaginare. Inoltre, ad eccezione dei soggetti piu' giovani affetti da artrosi post-traumatiche o malattie reumatiche particolarmente aggressive, l'artrosi della spalla, con o senza danno tendineo, generalmente si aggrava con l'avanzare dell'età ma proprio quando le richieste funzionali si riducono. Il ritiro dall'attività lavorativa diminuisce le sollecitazioni ed il dolore consentendo al nostro malato di rinviare l'intervento chirurgico. L'indicazione all'intervento chirurgico protesico deve essere percio' posta attraverso un'attenta analisi del quadro radiografico, del quadro clinico e delle specifiche necessità, lavorative o di vita quotidiana, di ogni singolo malato.

Contatta il nostro medico: antonello.pannone@medicinamoderna.tv? ?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MEDICINA MODERNA

foto:lookfordiagnosis

Social
Altro dal blog
È solo al sintomo del dolore che il paziente si rivolge allo specialista.
Lesioni di spalla, come risolvere il problema definitivamente
Ieri l'intervento di protesi del ginocchio condotto dal Dott. Frangos. Si riprende dopo la pausa per la ristrutturazione della storica struttura padovana.
Oggi sul Lago di Garda, la prima Italian Consensus Conference sul trattamento del deficit osseo nell’instabilità di spalla.
L’impianto di una protesi peniena consente riabilitazione sessuale del paziente affetto da disfunzione erettile grave nei casi non responsivi alla terapia orale e locale.
L'équipe di medicina fisica e riabilitazione a Casa di Cura Villa Maria è preparato alla gestione di pazienti con amputazione sia dal punto di vista fisico-riabilitativo che psicologico.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 35 | ESTATE 2019 Antonio Cairoli
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico