MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Bambini   Otorinolaringoiatria   Pediatria  

Bambini e nasino sempre chiuso

Dott. Domenico Grasso - Otorinolaringoiatra
Dott. Domenico GRASSO
 05 Gennaio 2017

Bambini e nasino sempre chiuso

Tra le possibili cause si possono individuare infiammazioni acute, allergie e malformazioni congenite.

Tra le possibili cause si possono individuare infiammazioni acute, allergie e malformazioni congenite. I bambini sono spesso esposti a infiammazioni e patologie respiratorie lievi a causa di un sistema immunitario non ancora preparato a difenderli totalmente. Quando però il problema persiste, è necessario indagare lo stato di salute per escludere disturbi quali malformazioni o allergie.

Dottor Grasso, la congestione nasale nel bambino è piuttosto comune. Quali sono le possibili cause?

Può dipendere innanzitutto da fattori infiammatori acuti, secondari a infezioni sia batteriche che virali. L’immaturità del sistema immunitario nei bambini favorisce la comparsa di fenomeni flogistici con produzione di secrezioni muco-purulente e irritazione della mucosa nasale. Altra causa è l’ipertrofia del tessuto adenoideo che dal punto di vista fisiologico svolge le stesse funzioni della tonsilla: esso consente, infatti, il riconoscimento degli antigeni presenti sui batteri, virus e funghi da parte delle cellule del sistema immunitario.

Nei bimbi molto piccoli o neonati, quali precauzioni è bene osservare?
I fattori maggiori di rischio sono la frequenza di comunità infantili (asili e asili nido) e la scarsa areazione degli ambienti chiusi: evitare questi due fattori favorenti può ridurre significativamente il numero di episodi infettivi.

Quali potrebbero essere le malformazioni congenite coinvolte, e qual è la loro gravità?
Sicuramente la malformazione congenita più frequente è data dall’atresia delle coane, ovvero l’ostruzione dell’orifizio posteriore delle cavità nasali. Di solito, l’apertura completa di tale orifizio è presente alla nascita; quando questo non avviene, per la presenza di una membrana o di un muro osseo, il bambino è impossibilitato a respirare normalmente dal naso. L’atresia bilaterale richiede un immediato intervento chirurgico, in quanto non consente la normale respirazione nasale. Nelle forme monolaterali si può, invece, attendere che il bambino diventi un po’ più grande prima di procedere alla correzione chirurgica. Altra malformazione possibile è la poliposi nasale, che tuttavia nel bambino è veramente rara e di solito si associa a patologie dell’albero respiratorio quali la fibrosi cistica.

A quali esami è consigliabile sottoporre un bimbo che da diverso tempo lamenta disturbi di questo tipo?
È sicuramente fondamentale la fibroscopia nasale, che consente l’esplorazione della cavità nasale e dei suoi anfratti per indagarne lo stato di salute. Tale metodica è poco invasiva e può essere effettuata a bambino sveglio. Potrebbe invece trattarsi di allergia? Come procedere in tal caso?
Le allergie di solito richiedono l’esecuzione del prick test, che però al di sotto dei 5 anni può dare dei falsi negativi. Eventualmente, potrebbe essere necessario eseguire un prelievo del sangue per dosare tali allergeni (i più comuni sono acari, polvere, graminacee, cane, gatto) con una metodica denominata Rast.
Social
Altro dal blog
Curando le alterazioni nell’organismo anche attraverso lo stile di vita.
Il controllo chiropratico in tenera età garantisce uno sviluppo bilanciato e stabile nel tempo.
Apre il sedicesimo punto prelievi aperto dal Gruppo Centro di medicina, con un ambulatorio autorizzato dal Comune e personale infermieristico qualificato.
La primavera è il periodo di maggiore incidenza delle allergie ai pollini. Alla comparsa dei primi sintomi, può essere utile ricorrere ai rimedi omeopatici.
Il nuovo libro del Dott. Targhetta sul tema della gluten sensitivity sarà presentato sabato 10 settembre al Salone del Biologico e del Naturale SANA a Bologna.
LE DELICATE ORECCHIE DEI BAMBINI
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 35 | ESTATE 2019 Antonio Cairoli
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico