MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Alimentazione   Scienza dell'alimentazione  

Carne: fa bene o fa male? Cronistoria

Dott. Alessandro Targhetta – Nutrizionista
Dott. Alessandro TARGHETTA
 23 Novembre 2015

fettina di carne rossa su piatto nero con pomodoro

Recentemente, sono uscite notizie contrastanti sui rischi di carne rossa e carne rossa lavorata per la salute. Le dichiarazioni di OMS e Oxford University.

L'allarme e la smentita dell'OMS

Lunedì 26 ottobre l’allarmante rapporto dello IARC. L’International Agency for Research on Cancer dell’OMS fa seguito ad uno studio di oltre 800 ricerche scientifiche degli ultimi decenni e ci dice che le carni rosse lavorate rientrano nel gruppo 1 delle sostanze cancerogene, insieme al fumo di tabacco, all’amianto, all’arsenico e al benzene, sicuramente cancerogene per l’uomo, mentre le carni rosse rientrano nel gruppo 2A, probabilmente cancerogene per l’uomo.
 
Il giorno dopo, l’Organizzazione Mondiale della Sanità fa marcia indietro e precisa, attraverso il vicedirettore generale dell’OMG Oleg Chestnov, che "questi prodotti non vanno eliminati dalla dieta, ma solo limitati. Sappiamo che alcuni alimenti, a causa del modo in cui vengono preparati e lavorati, possono portare a problemi di salute se magari assunti in misura eccessiva".
 

La ricerca di Oxford University

Lunedì 3 novembre, i ricercatori della Oxford University pubblicano un nuovo lavoro scientifico dove non solo si dice che la carne rossa non fa male, ma che è ottima per lo sviluppo del cervello, per i muscoli e addirittura per la fertilità. Suggeriscono di consumare 70 grammi di carne rossa al giorno.
 

Ma allora, la carne fa bene o fa male?

Ora non si capisce più nulla: il consumatore, tutti noi, siamo sconcertati, confusi e perplessi.
 
Ci dicono che la carne rossa è cancerogena, ma solo se viene consumata oltre ad una certa quantità. Non esagerare mai, gli eccessi non vanno mai bene!
 
Allora vorremmo sapere anche:
1) Qual è la quantità ammessa al consumo quotidiano?
2) La quantità varia a seconda del peso e dell’età del soggetto? Se la carne è lavorata o meno?
3) I metodi di cottura sono importanti? Quali sono quelli più sicuri?
4) Mangiare carne rossa cruda è più sicuro?
5) Gli omogenizzati di carne di manzo si possono dare tranquillamente ai nostri bambini?
6) Ai bambini si possono dare le carni rosse lavorate?
 
Domande ancora senza una risposta o meglio con risposte vaghe, molto confuse e contraddittorie.
 
In realtà, sembra non essere chiaro nemmeno agli addetti ai lavori quale sia la quantità di cane rossa lavorata e di carne rossa non lavorata ammessa al consumo quotidiano o settimanale.
 

Quali sono, dunque, le indicazioni in merito al consumo di carni rosse a carni rosse lavorate? Te lo spiega il nostro nutrizionista Dott. Targhetta, nell'articolo Carne Rossa: Consigli per l'Uso

Vuoi contattare il Dott. Targhetta? Scrivigli a: alessandro.targhetta@medicinamoderna.tv
Social
Dott. Alessandro Targhetta – Nutrizionista
Hai bisogno di un consulto in
Omeopatia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Alessandro TARGHETTA     
Altro dal blog
Rinforzare il sistema immunitario per prevenire le malattie invernali
Stanchezza, irritabilità, gonfiore e disturbi gastro intestinali sono i sintomi più comuni di questa patologia molto diffusa. Capiamo qualcosa di più
Spesso l’anziano cura la dieta meglio del giovane, perché ha capito quanto sia importante mangiar bene per stare in forma e prevenire le malattie.
L’incontro aperto al pubblico si terrà venerdì 16 novembre nell’Aula Magna scuola media “Manzoni”: interverranno gli specialisti Alessandro Targhetta omeopata, nutrizionista e Ilaria Romano dermatologa
Intolleranze alimentari e sovrappeso sono spesso correlati: per perdere peso, bisogna perciò innanzitutto procedere a un'indagine sugli alimenti responsabili.
Dopo le notizie allarmanti delle settimane scorse sui rischi della carne rossa, come comportarsi? Possiamo consumarla, e in che quantità?
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico