MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Bellezza   Dermatologia   Dermatologia e Medicina Estetica   Salute e benessere  

COME CURARE LA LASSITÀ CUTANEA

UN INESTETISMO TIPICO DELL’INVECCHIAMENTO


La lassità cutanea è un inestetismo tipico dell’invecchiamento che si materializza con una visibile perdita di tonicità della pelle e conseguente cedimento dei tessuti (ossia con la comparsa della cosiddetta “flaccidità”). Ciò è dovuto ad un calo della produzione di sostanze come collagene ed elastina, necessarie alla tonicità cutanea. Si tratta di un fenomeno dovuto in maggior parte al naturale processo di invecchiamento, infatti le cellule della pelle (come del resto quelle di tutti gli altri tessuti) con l’invecchiamento subiscono un rallentamento del metabolismo e quindi il ricambio avviene in maniera più lenta. La produzione di collagene inizia a calare già intorno ai 25-30 anni, e alla formazione delle prime rughe fa seguito inevitabilmente anche il rilassamento cutaneo. Il collagene infatti è la proteina responsabile del benessere della pelle, che ha tra gli altri il compito di prevenirne la disidratazione e la lassità. Il processo di invecchiamento cutaneo può essere anche accelerato da abitudini di vita sbagliate come fumo, alcool, eccessiva esposizione solare o abitudini alimentari scorrette. Oltre a ciò, le cause di questo inestetismo possono essere una gravidanza o un brusco calo ponderale, eventi che mettono a forte rischio l’elasticità della pelle. Le aree dove questo problema è più visibile sono braccia e cosce, ma ne sono interessate anche viso, addome, glutei e fianchi. Per combatterlo è pertanto necessario stimolare la pelle a produrre nuove fibre di collagene affinché riacquisti nuovo turgore, vediamo con quali metodi.

 

La metodica maggiormente utilizzata è la radiofrequenza, ossia una strumentazione che tramite un apposito manipolo trasmette calore alla pelle sotto forma di onde elettromagnetiche in modo non invasivo. Tale trasmissione determina una denaturazione delle fibre di collagene stimolandone la produzione di nuove, il calore viene trasmesso agli strati cutanei profondi senza interessare quelli superficiali, causando anche la produzione di nuova elastina e altre sostanze necessarie alla tonificazione. Questa terapia produce due tipi di effetti: uno immediato, dovuto alla contrazione delle fibre, che restituisce tonicità e l’avvio di produzione di nuove fibre di collagene che si concretizza nel lungo periodo. Un altro trattamento molto diffuso per combattere la lassità è la biorivitalizzazione cutanea, ossia l’iniezione per via sottocutanea di sostanze che stimolano la produzione di nuovi fibroblasti dando il via ad un nuovo “turnover” cellulare, stimolando micro-circolo e idratazione. Inoltre sono sorte negli ultimi anni terapie di rigenerazione cellulare molto efficaci, ossia quelle basate sul reinnesto di CMA (cellule mesenchimali autologhe), un particolare tipo di cellule dall’alto potere rigenerativo e non differenziate, così da potere essere prelevate da una porzione di tessuto e re-impiantate nel tessuto da curare in modo da potere essere convertite in fibroblasti e renderlo nuovamente sano e tonico, il tutto senza problemi di rigetto, trattandosi di un reinnesto autologo.

www.mosgroup.it - mosgroupmedicalmarketing.com - www.esteticadelfuturo.it

Social
Altro dal blog
Patologia infiammatoria cronica della pelle, si presenta in tenera età accompagnata da un fastidioso prurito e secchezza cutanea.
Corretta idratazione, sane abitudini di vita e protezione solare per una pelle sempre giovane e bella.
PROGETTA UNA FOTOCAMERA AD ALTISSIMA RISOLUZIONE IN GRADO DI IDENTIFICARE MICROLESIONI
LA MAPPATURA DIGITALE PER SALVAGUARDARE LA SALUTE DEL PAZIENTE
La radiofrequenza è una tecnologia sempre attuale, non invasiva.
Nuove tecniche miniinvasive sono a disposizione del paziente che soffre di vene varicose: la radiofrequenza, ad esempio, si può applicare nel 60-70% dei casi.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 35 | ESTATE 2019 Antonio Cairoli
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico