MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Otorinolaringoiatria   Salute e benessere  

COME FARE PER STAPPARE LE ORECCHIE DOPO UN TUFFO

I CONSIGLI UTILI PER LIBERARE I CONDOTTI UDITIVI DALL'ACQUA ED EVITARE INFEZIONI E DANNI AI TIMPANI


Hai la sensazione di avere le orecchie tappate dopo un tuffo in mare? È possibile che tu non abbia compensato bene, come dicono i sub nel loro gergo.

Devi turarti il naso con le dita e spingere l'aria come se volessi farla uscire dalle orecchie. Se il rimedio non funziona, può darsi che l'acqua sia penetrata nei condotti uditivi esterni, attraverso i padiglioni auricolari: nulla di preoccupante nella maggior parte dei casi. Ma alla lunga si possono verificare dolori, causati da un superficiale, benché fastidioso, mal d'orecchi a più serie infezioni o danni ai timpani. Ecco perché bisogna espellere ogni rimasuglio di acqua il prima possibile. Come? «Inizia facendo dei semplici movimenti di rotazione e contrazione del braccio del lato interessato, tenendolo teso all'infuori», risponde Alberto Staffieri, otorinolaringoiatra all'Università di Padova.

Se anche così l'orecchio non si stappa ecco come fare.

• Versa un po' d'acqua del rubinetto in un contagocce.

• Gira la testa in modo che l'orecchio interessato sia in alto.

• Versa alcune gocce nell'orecchio, attendi qualche secondo, capovolgi la testa rapidamente in modo che l'orecchio tappato sia rivolto verso terra.

• Ripeti l'operazione.

• Utile anche appoggiare l'orecchio su un cuscino. Al posto dell'acqua puoi usare le apposite gocce vendute in farmacia.



 

Se nessuno di questi sistemi ha avuto successo, rivolgiti all'otorino.

 

 

© OK Salute e benessere

Altro dal blog
Dormire male può causare conseguenze anche gravi, per questo è importante capire le origini dei disturbi.
Si tratta di norma di una patologia cronica (continua), che disturba il riposo notturno.
Un approccio multidisciplinare consente di rieducare il corpo facendo ritrovare il benessere fisico e psichico.
Come fai a stappare le orecchie dopo un tuffo
La soluzione più nota è trattare le punture di meduse con l’urina: verità o falso mito estivo?
Certo che esiste un collegamento tra mare e salute, anche della tiroide, ma (sorpresa) non è l'aria carica di iodio a fare la differenza.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico