MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Salute e benessere   Sport  

Corri in Rosa 2017: ottomila donne, solidarietà e sole

Il fiume rosa di oltre 8000 donne, in partenza per la gara

Un grazie a tutte le donne che hanno partecipato alla corsa, contribuendo al pagamento del mammografo dell’ospedale di Conegliano.

Il cuore delle donne. Ottomila battiti all’unisono oggi a San Vendemiano (TV). Uno spettacolo da togliere il fiato, una magia rosa con 8.000 donne in corsa per le donne. Chi c’era alla partenza, alle 10, in via De Gasperi, di fronte al municipio se la ricorderà per un bel po’ questa nuvola rosa. La quarta edizione della Corri in rosa è stata baciata, anche quest’anno, dal sole e dalla solidarietà. Quella di mamme, sorelle, nonne, cugine, parenti, colleghe che hanno scelto di fare parte di un evento unico nel suo genere. Correre e camminare 5 o 10 km tra il centro città e la splendida Calpena colorata d’autunno per contribuire al pagamento delle rate del mammografo acquistato dall’associazione Renzo e Pia Fiorot e installato nell’ospedale di Conegliano e utilizzato dall’Ulss 2 Marca Trevigiana per lo screening (da gennaio ad ottobre si sono già sottoposte all’esame ben 8855 donne).





Una corsa che è diventata un simbolo
. Di coraggio, di lotta, di solidarietà, di condivisione, di prevenzione, di amicizia, di sostegno. Quasi tutte sono arrivate in gruppo. Molte per sostenere chi non può correre perché sta affrontando la malattia e le cure. Molte per ricordare chi non c’è più fisicamente, come la mamma e le amiche di Elisa Girotto (una quarantina), che hanno corso e camminato per lei, portata via dal male poco più di un mese fa. Una mamma che aveva partecipato alle altre edizioni della Corri in rosa, dimostrando sensibilità e attenzione anche prima della malattia. Lungo i 5 e i 10 chilometri dei due percorsi, storie di vita, oltre la malattia, storie di lotta. In tante si sono commosse, in tante hanno pianto, ma tutte, insieme, si sono fatte coraggio. Chi con i capelli tinti di rosa, chi con le piume rose, chi con la parrucche rosa, chi con il tutu rosa, chi con fiocchi rosa, braccialetti e collane. Tutte con la maglietta rosa. Dalle più grandi alle più piccole (moltissime quelle in passeggino). Più di qualcuna accompagnata anche dalle cagnoline. Al traguardo qualche lacrima, ma soprattutto sorrisi, gioia e abbracci.  



LA CORSA
A tagliare per primo il traguardo, dopo 5 km, Sara Mariotto, ventenne ciclista professionista della Top Girls Fassa Bortolo. Coinvolta da mamma e sorella, ha voluto esserci non solo per far un bell’allenamento extra-bici ma anche per condividere il messaggio di solidarietà e prevenzione.



In corsa anche le atlete di Atletica Silca Conegliano e Silca Ultralite Vittorio Veneto, che per questa volta non hanno tenuto sott’occhio il cronometro. Nei 10 km la più veloce è stata proprio Erica Mazzer, triathtleta di casa Silca, pluricampionessa e medagliata italiana nel duathlon e nel triathlon.



PREMI
Tra i gruppi più numerosi, Joy Club (311 iscritti), Farmacia Carli (213), Le ragazze del Blues Bar (187), Atl-Etica San Vendemiano (137), acCORRETE, donne! (94) e Rossella (86). Prime iscritte: Stefania Battistuzzi e Paola Collodel; iscritta più anziana: Maria Pasqualotto (95 anni); iscritta più giovane: Kris Altigeri (un mese e 14 giorni).   


LE DICHIARAZIONI
Aldo Zanetti, amministratore unico di Maratona di Treviso
Un colpo d’occhio meraviglioso, ogni anno sempre più bello, più grande, più rosa. Il prossimo anno vorremo essere in 10.000 e fare della Corri in rosa un vero e proprio evento, con anche un convegno sulla salute e il coinvolgimento dei bambini. Questa è una manifestazione che è riuscita a catalizzare persone, aziende sostenitrici, associazioni, volontari, amministrazione locale sulla stessa lunghezza d’onda. Stiamo tutti lavorando nella stessa direzione. Quella della solidarietà


Renzo Zanchetta, vicesindaco di San Vendemiano
Che emozione accogliere tutte queste donne a San Vendemiano per questa iniziativa che cresce di anno in anno. Ringraziamo tutti i soggetti coinvolti a vario titolo coinvolti in quella che nata quasi per scherzo è diventata una manifestazione di riferimento nel settore e con una finalità così importante. Grazie al macchinario che Maratona di Treviso ha deciso di pagare grazie alla Corri in rosa sono state effettuate 8855 mammografie, più delle partecipanti di oggi. E per il prossimo anno speriamo di arrivare a 10.000. Noi siamo prontissimi, non vediamo già l’ora di accogliere tutte le donne della quinta Corri in rosa.

Silvano Fiorot, presidente dell’associazione Renzo e Pia Fiorot
Questa iniziativa ha due grandi obiettivi, il pagamento del nuovo mammografo e lanciare un messaggio al territorio, che da soli non si va da nessuna parte. Come diceva mio papà, una spiga da sola non sta in piedi, ma 100 spighe fanno un mazzo che sta in piedi.  

Valerie Delcourt, anima della Corri in rosa
Ogni anno sono sempre più sorpresa della risposta di queste donne. Mi colpisce molto il loro dire grazie a me, a noi, quando invece sono io a ringraziarle per la loro partecipazione. È proprio il caso di dirlo, quando le donne si mettono insieme, uniscono le forze sanno fare cose grandi. Oggi abbiamo vissuto una magia tutta rosa. 

Alessandra Chizzali, mamma di Elisa Girotto
Oggi insieme a parenti e amiche abbiamo corso con Elisa, che era qui con noi. È la prima di tante corse che spero di fare anche con la mia nipotina Anna, che oggi non c’era solo perché influenzata. È stato davvero emozionante, sono contenta di esserci stata per Elisa e per portare avanti un messaggio di prevenzione e di ricordare i suoi insegnamenti. È stata un esempio, cerchiamo di tenere duro, sempre con il sorriso, come faceva lei. 


SOSTENITORI
A sostenere la Corri in rosa ci sono oltre al Comune di San Vendemiano e all’associazione Fiorot, tante aziende amiche. Tra queste, Manuel Caffè, Il Tulipano, Farmacia Carli, Karhu, Acca Kappa, Piovesana Biscotti e Crackers, Varaschin Outdoor Therapy,  Mei, Banca Prealpi, Sarlo Group, Silca SpA, Energyca, Acqua Minerale San Benedetto, Latteria Soligo, Pasta Sgambaro, Pro Action, Due Emme Parrucchieri, EcorNaturaSì, Autofficina Ghizzo,  Mio Mio Run, Perlage Srl, Centro Frutta Conegliano, Medicina Moderna. Media partner: Radio Company ed Eden TV.  E poi ancora Flashchleaner, Natural Style, Fratelli Amadio, Cadomare, Gac Service, Gruppo Argenta, Scatolificio Sarcinelli, Chocomax, Bar La Lira, Eurofrutta, Gelateria Dolce Capriccio, L’Etoile, Ottica Baccin, Palestra Movy, Papi Cafffè, Pizzeria New Dream, Tagli e Dettagli, Centro Carni Da Ros, Tiffany La Dolce Vita, Bar Luci e Cettolin. Tanti i volontari delle associazioni che hanno dato concretamente una mano, dal Velo Club alla Protezione civile di S. Vendemiano, da Silca Ultralite Vittorio Veneto all’Asd Trevisomarathon, da Atl-etica a Joy Club, dal Gruppo Alpini San Vendemiano a Estate Sporteventi, dall’Asd Sanve Mille alla Bocciofila Florida, dall’Avis di Sanvendemiano al Calcio Sanvendemiano 1966, dagli Amici Sportivi di San Martino ad Atletica Silca, dall’Atletica Tre Comuni di Oderzo agli Amici Tempo libero di Sernaglia.

Comunicato stampa Novembre 2017
Altro dal blog
La 4° edizione della manifestazione che vede le donne correre per le donne, quest’anno ricorda la mamma stroncata dal male lo scorso 12 agosto.
Presentata ufficialmente oggi l'edizione 2016, a San Vendemiano il 20 novembre. Medicina Moderna contribuisce con il numero dedicato alla donna.
La gara di solidarietà delle donne per le donne fa il pienone anche quest'anno, dimostrando quanto valore abbia unirsi per un obiettivo comune.
Tante le partecipanti a Corri in Rosa, domenica 20 novembre a San Vendemiano. Nuovo record di iscrizioni per la corsa benefica ideata da Valerie Delcourt.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico