MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Farmacologia   Reumatologia  

Cortisone e patologie reumatiche

Dott.ssa Margherita Pianon - Reumatologa a Treviso
Dott.ssa Margherita PIANON
 07 Ottobre 2016

Cortisone e patologie reumatiche

Utilizzato per la prima volta nel 1948 dal Nobel per la Medicina Philip S. Hench, il cortisone è un farmaco utilizzato con successo in ambito reumatologico.

Utilizzato per la prima volta nel 1948 dal reumatologo americano Philip S. Hench, in seguito premio Nobel per la Medicina, per curare con successo un caso di artrite reumatoide, il cortisone è ancora oggi il farmaco di prima scelta nel trattamento di molte malattie reumatiche.

Il suo impiego ha contribuito a modificare il decorso e la prognosi di svariate patologie.
 

La composizione del cortisone

Il cortisone è un farmaco di sintesi analogo al cortisolo, un ormone derivato dal colesterolo, e prodotto fisiologicamente dal nostro organismo secondo un ritmo giornaliero. 

Il momento di somministrazione del farmaco deve pertanto rispettare il naturale ritmo fisiologico, con il picco massimo di produzione di cortisolo alle 8 del mattino, oltre che le manifestazioni cliniche della malattia. Esistono in commercio varie tipologie di cortisone, tra cui i più comunemente usati nelle malattie reumatiche sono il prednisone, il prednisolone e il metilprednisolone. 
 

Le indicazioni d’uso del cortisone

Nonostante siano stati introdotti recentemente farmaci utili per il trattamento di processi infiammatori e risposta immunitaria, il cortisone continua a essere largamente usato in ambito reumatologico. Viene impiegato nelle artriti, come l’artrite reumatoide e l’artrite psoriasica, ed è farmaco di riferimento in malattie reumatiche sistemiche come il Lupus Eritematoso Sistemico, la Dermatomiosite, la Polimiosite, alcune manifestazioni della Sindrome di Sjogren, la Polimialgia reumatica e le Vasculiti.

Nell’artrite reumatoide, in particolare, il cortisone ha dimostrato non solo una rapida azione sul dolore e nello spegnere velocemente l’infiammazione articolare, ma anche la capacità di rallentare nelle fasi iniziali di malattia e il processo di danno articolare erosivo in attesa che i farmaci di fondo associati, a più lenta azione, raggiungano la soglia di efficacia necessaria per evitare le deformità articolari ed il deficit funzionale, oggi obiettivi non più impossibili.

> Il cortisone fa male?
Social
Altro dal blog
Effetti avversi e benefici devono essere bilanciati in modo che questi ultimi siano prevalenti. Compito del medico è informare adeguatamente il paziente.
I sintomi articolari tipici dell'artrite psoriasica sono spesso a carico delle mani e si manifestano prevalentemente di mattina, al risveglio.
Oggi sul Lago di Garda, la prima Italian Consensus Conference sul trattamento del deficit osseo nell’instabilità di spalla.
Succhiare il dito può creare problemi alle articolazioni?
Il colesterolo è una sostanza fondamentale per l'organismo, basta rispettare i giusti valori di colesterolo cattivo LDL e colesterolo buono HDL.
RISPONDE IL NOSTRO SPECIALISTA IN ORTOPEDIA, IL DOTT. ANTONELLO PANNONE
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico