MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Salute e benessere  

Cosa fare quando punge la medusa

Medusa rosa con evidenti tentacoli che fluttua nel mare.

La soluzione più nota è trattare le punture di meduse con l’urina: verità o falso mito estivo?

Oltre ad essere una pratica igienicamente discutibile, non è neanche vero che sia così efficace! 

Sono indubbiamente creature affascinanti le meduse: trasparenti, colorate e prive di scheletro.
Leggiadre danzatrici del mare non lo si direbbe mai che solo sfiorandole possano fare così male. E invece è proprio una delle loro peculiarità. 
I tentacoli di questi animali gelatinosi, sono infatti coperti da migliaia di cellule chiamate nematocisti dotati a loro volta di un peduncolo sensoriale con il liquido urticante e un filamento attorcigliato. Quando lo cnidociglio viene toccato, la pressione della capsula aumenta e il filamento scatta come una molla verso l’esterno, penetrando nella pelle e infondendovi il veleno. È una delle reazioni meccaniche più veloci del mondo animale… 
La reazione sulla pelle, è quella che si ha quando ci si ustiona: forte bruciore, pelle irritata che presenta talvolta comparsa di vescicole. 

Quindi, cosa fare quando punge la medusa per calmare l’infiammazione e il dolore? 

Analizziamo innanzitutto la relazione tra le punture di meduse meduse e l’urina sulla parte lesa. Si tratta in realtà di una pratica discutibile, che inizialmente dà una vera sensazione di sollievo, ma che si rivela presto controproducente: l’ammoniaca contenuta infatti nell’urina va ad irritare ulteriormente la pelle generando un fastidio ancor maggiore.
Come agire allora? 

Per prima cosa vanno eliminati i nematocisti e per farlo sarà sufficiente lavare accuratamente la pelle irritata con l’acqua di mare. Successivamente, può essere un valido aiuto fare un impacco di ghiaccio, acqua e bicarbonato o aceto di vino: rallenta la diffusione del veleno e funziona da antidolorifico. Analgesici (orali o topici) vanno assunti solo nel caso in cui la bruciatura sia particolarmente estesa quindi fastidiosa. 

Attenzione: nel caso in cui si avvertissero altri sintomi più gravi, come sudorazione, confusione, vertigini, difficoltà nella respirazione, mal di testa, nausea, vomito ed eruzione cutanea, è meglio allertare prontamente il 118 e affidarsi a mani esperte per evitare uno shock anafilattico. 


Se ti è piaciuto questo articolo, ti può interessare anche questo !
Altro dal blog
Tra i miti e i dubbi sull’anguria, c’è quello dei suoi semi: ma si possono mangiare?
Succosa e freschissima, col caldo non le si può resistere, ma in molti fatichiamo a digerirla. La colpa però è nostra...
A quanti di voi è capitato di mangiare un gelato sperando di rinfrescarvi e dissetarvi, ottenendo invece l’effetto contrario?
Avrete sicuramente notato che peli, capelli e unghie d'estate crescono più velocemente, ma vi siete mai chieste perchè?
Certo che esiste un collegamento tra mare e salute, anche della tiroide, ma (sorpresa) non è l'aria carica di iodio a fare la differenza.
Mare e montagna presentano entrambi degli inconvenienti per chi soffre di ipertensione arteriosa, ma non è necessario rinunciare alle vacanze.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico