MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Bellezza   Dermatologia   Dermatologia e Medicina Estetica   Salute e benessere  

Dermatologi Usa: inutili i jeans anti-cellulite

Jeans e leggins anti-cellulite non servono a eliminare la buccia d’arancia, secondo l’American Academy of Dermatology


Jeans e leggins anti-cellulite non servono a eliminare la buccia d’arancia, secondo l’American Academy of Dermatology.  Bruce Katz, dermatologo a New York e portavoce dell’associazione dei dermatologi Usa, definisce «marketing puro» i capi di abbigliamento, che contengono per esempio caffeina, venduti come rimedio contro la cellulite.
«Certamente se ci si avvolge per una settimana in alcuni tessuti, stretti e avvolgenti, probabilmente si può perdere del peso, ma questi abiti non hanno alcun effetto sulla cellulite», spiega Katz sulle pagine del New York Times.
Ma come sono fatti questi pantaloni miracolosi che dovrebbero far sparire il cruccio di tantissime donne ? I tessuti sono arricchiti di microcapsule di caffeina, noto anticellulite, insieme a estratti di aloe vera e olivo idratanti. Alcuni capi di abbigliamento, inoltre, sono «tagliati» in modo tale da svolgere un drenaggio linfatico su cosce, glutei e pancia e migliorare la circolazione.
«I tessuti cosmetici che rilasciano sostanze attive sono la nuova frontiera della dermatologia estetica», precisa Norma Cameli, responsabile dermatologia estetica all’ospedale San Gallicano di Roma. «Già si impiegano con successo tessuti tecnici contenenti sostanze antimicrobiche, antifungine, antinfiammatorie o con filtri solari. L’inserimento di sostanze snellenti può essere paragonabile all’uso di una crema cosmetica anticellulite, perché contengono gli stessi principi attivi che agiscono sulla pelle. Jeans e pantacollant non eliminano la cellulite e non sostituiscono i massaggi drenanti. Creme o tessuti da soli non bastano, devono essere abbinati all’attività fisica  e a una dieta priva di grassi e sale».

fonte:blog.ok-salute.it/news-commenti/2013/02/21/dermatologi-usa-inutili-i-jeans-anti-cellulite/

 

Social
Altro dal blog
Si chiama LESC, ed è la tecnologia più innovativa attualmente disponibile per il trattamento non chirurgico delle adiposità localizzate
I segreti salva-schiena e salva-salute per un rientro in ufficio più 'morbido' dopo le vacanze.
Intolleranze alimentari e sovrappeso sono spesso correlati: per perdere peso, bisogna perciò innanzitutto procedere a un'indagine sugli alimenti responsabili.
Per combattere la cellulite, osservare uno stile di vita sano ed equilibrato che preveda attività fisica. Prediligere consumo di riso, frutta e verdura, carni bianche.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico