MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Alimentazione   Scienza dell'alimentazione  

DIETOLOGIA | ALIMENTAZIONE E RISCHIO DI CANCRO

Dott. Teodoro Teodori – Dietologia e Medicina Interna
Dott. Teodoro TEODORI
 17 Novembre 2014

I TANTI PREGI DELLA DIETA MEDITERRANEA


I paesi dell'area mediterranea presentano una riduzione del rischio per le patologie cardiovascolari e per alcuni tumori rispetto alle regioni del nord Europa ed agli USA. Una delle interpretazioni di queste differenze e? data dal tipo di dieta caratteristica delle aree mediterranee, povera di grassi animali (saturi), ricca in carboidrati complessi, (pasta, riso, pane, legumi), in verdura e frutta.

Dottor Teodori, perche? la dieta mediterranea e? considerata la piu? sana? I principi nutrizionali della dieta mediterranea si basano sulla complementarieta?, cioe? l'abbinamento in un unico piatto di piu? ingredienti, in modo tale da ottenere un pasto adeguatamente proteico (ad es. cereali e legumi), sull'uso di grassi insaturi (prevalentemente olio di oliva) e sull'utilizzo di pesce come alimento proteico di origine animale. Bisogna dire per che queste abitudini alimentari, purtroppo, si sono profondamente modificate negli ultimi anni, con un notevole aumento del consumo di cibi di tipo occidentale (dieta ricca di carni e grassi di origine animale, povera di cereali, legumi, frutta e verdura fresca).

Quali sono i principali fattori di rischio per l'insorgenza del cancro? Possiamo elencare i principali: tabacco, alcool, obesita?, diete con ridotto apporto di frutta e vegetali, riduzione dell'attivita? fisica. In particolare l’obesita? rappresenta una epidemia globale, di cui se ne prevede il raddoppio entro il 2030. Questi fattori sarebbero responsabili di una grande parte dei decessi per cancro.

Come la dieta puo? aiutare nella prevenzione? Un'azione protettiva nei confronti della genesi del cancro la svolgono, probabilmente per le loro capacita? antiossidanti o immunomodulanti, le vitamine A, C, E , B, l'ac. folico, alcuni minerali, come calcio, selenio, zinco ed altre sostanze ancora come il licopene (pomodoro), i carotenoidi, i flavonoidi, gli indoli, gli isotiocianati, i fitosteroli. Tutte queste sostanze sono abbondantemente presenti nella frutta e nelle verdure. Anche il pesce sembra avere delle proprieta? protettive contro i tumori dell'intestino (retto). Il pesce, grazie agli ac.grassi omega-3, di cui e? ricco specie il pesce azzurro, ha inoltre una potente azione antiaggregante piastrinica, riduce il livello dei trigliceridi e favorisce una protezione dalle malattie cardiovascolari, come l'infarto miocardico e l'ictus.

In conclusione le raccomandazioni per una sana e corretta alimentazione prevedono di:

1) Mantenere il peso ideale e ridurre il peso se questo e? in eccesso.

2) Ridurre il consumo di carni rosse, for- maggi e di grassi come il burro e le margarine. Preferire i grassi di origine vegetale come l'olio extra vergine di oliva.

3) Aumentare il consumo di carboidrati complessi integrali (pane, pasta, riso, legumi) preferendo quelli a basso indice glicemico (come pasta e legumi).

4) Limitare il consumo dei carboidrati semplici (zucchero, dolci, bevande zuccherate).

5) Aumentare l'apporto di frutta e verdure (in particolare pomodoro) .

6) Limitare il consumo di bevande alcoliche (non piu? di 2 bicchieri di vino al di?, pari a 300 ml). Non e? consentito rinunciare per un mese per poi esagerare una sola sera!

7) Limitare il consumo di sale (5 gr./die) e degli alimenti ricchi di sale (insaccati, ali- menti in salamoia, sott'aceto, carni conser- vate sotto sale, affumicate, etc.).

8) Limitare la cottura alla griglia, al barbecue e le fritture.

9) Cercare di mantenere una buona attivita? fisica quotidiana (almeno 30 min di cammino a passo veloce 5 giorni alla settimana o 20 min di corsa 3 volte alla settimana, meglio ancora 10.000 passi tutti i giorni). 1

0) "Fare festa" la domenica o un giorno alla settimana puo? essere consentito per necessita? sociali o gastronomiche!

 

 

©Tratto dal magazine Medicina Moderna

Social
Altro dal blog
Combattere l'infiammazione cronica attraverso l'alimentazione.
È la novità del momento, e sembra adatta sia al dimagrimento che a scopo terapeutico. Scopriamone le peculiarità.
Sana alimentazione significa essere in grado di scegliere consapevolmente gli alimenti che ci fanno bene.
Le motivazioni possono essere varie e in particolare la causa non è mai una sola.
Il CRO di Aviano lancia un appello importante: abbiate cura del vostro stile di vita già da oggi, il 50% delle neoplasie si può evitare grazie a scelte responsabili.
Riconosciuta dall'Unesco come patrimonio dell'umanità, la dieta mediterranea è il nostro alleato per liberarci da chili di troppo, ritenzione idrica, cellulite.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico