MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione

Disfunzioni del pavimento pelvico: la terapia fisica riabilitativa

La riabilitazione del pavimento pelvico è un approccio non invasivo per curare e prevenire le disfunzioni del pavimento pelvico

Disfunzioni del pavimento pelvico: la terapia fisica riabilitativa


Come si svolge il percorso

Per prima cosa il fisioterapista spiega al paziente cos’è e come funziona il pavimento pelvico, dopodiché esegue una valutazione, necessaria per conoscere la capacità del paziente di attivare la muscolatura pelvica, la forza, la tenuta e la capacità di rilassamento.

In base alla valutazione effettuata, si stabilisce il tipo di trattamento più idoneo, personalizzato per ogni singolo paziente.

Esistono varie modalità terapeutiche, basate su esercizi attivi a corpo libero o tramite l’ausilio di biofeedback, manovre specifiche eseguite dal fisioterapista ed elettrostimolazione. Il trattamento viene eseguito da un fisioterapista specializzato, è indolore e nel massimo rispetto della persona e della privacy.


 

Quali sono i trattamenti

 

Chinesiterapia pelvi-perineale

Tecniche manuali ed esercizi finalizzati alla presa di coscienza, rilassamento e tonificazione del pavimento pelvico. Gli esercizi vengono appresi durante la seduta e possono poi essere svolti in regime di auto trattamento a domicilio.


Biofeedback

Attraverso l’utilizzo di una sonda endovaginale/endoanale collegata ad un sistema computerizzato, la paziente è in grado di apprendere tramite stimoli visivi e/o sonori l’attività muscolare svolta. È una metodica utilizzata dal fisioterapista anche come valutazione dello stato della muscolatura pelvica a riposo e in contrazione. 

Grazie al biofeedback di ultima generazione del Centro di Medicina di Treviso è possibile valutare con estrema precisione forza, endurance e capacità di rilassamento della muscolatura pelvica.

Il biofeedback è in grado di registrare attività fisiologiche non apprezzabili a livello di coscienza in condizioni normali, o diventate non più apprezzabili per un processo patologico (nel post-partum, per esempio, o dopo interventi di chirurgia pelvica).

 

FES

Metodica di stimolazione passiva del pavimento pelvico mediante utilizzo di una sonda endovaginale/endoanale. Permette di evocare una contrazione del pavimento pelvico, utile a prendere coscienza del movimento e a velocizzare il percorso terapeutico. 


 
Video correlati
CHIEDI CONSULTO ABBONATI PUNTI DISTRIBUZIONE NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
Ultima uscita
Tutte le uscite
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico