MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Bambini   Psicologia, psichiatria, sessuologia   Salute e benessere  

Dislessia, intervista al Dott. Orlando Alves Da Silva

Dott. Carlo Perissinotto – DSA e Dislessia a Treviso
Dott. Carlo PERISSINOTTO
 21 Ottobre 2016

Dislessia, intervista al Dott. Orlando Alves Da Silva

Con il Prof. Henrique Martins da Cunha, ha scoperto la relazione tra dislessia e deficit posturale, e introdotto il trattamento con prismi percettivi attivi.

La dislessia è un disturbo più diffuso di quel che si pensi, sebbene rimanga ancora poco conosciuta e compresa in Italia. I bambini o ragazzi dislessici manifestano delle difficoltà, soprattutto a scuola, che troppo spesso qualificate come scarso interesse e svogliatezza. In realtà, la dislessia e gli altri disturbi specifici dell’apprendimento (disgrafia, discalculia, disortografia) rappresentano una “sregolazione del nostro sistema sensoriale” che causa difficoltà nella lettura, scrittura e calcolo che spesso si riflette nella difficoltà a mantenere la concentrazione. Questo è il motivo per cui il periodo della vita in cui si “notano” per la prima volta i disturbi tipici della dislessia è quando il bambino inizia la scuola.

il Dott. Da Silva insieme al Dott. Perissinotto

Dislessia e postura: quale collegamento?

Abbiamo chiesto al Dott. Orlando Alves Da Silva, pioniere del trattamento della dislessia per mezzo dei prismi percettivi attivi, cos’abbiano a che fare i disturbi specifici dell’apprendimento con la sindrome da deficit posturale. Perché un collegamento esiste, ed è esattamente il motivo per cui vengono utilizzati i prismi per “riequilibrare” il sistema propriocettivo ed eliminare le cause alla base della dislessia.

 



Vuoi conoscere la storia e il metodo del Dott. Da Silva? Leggi l’intervista completa qui:

Dislessia e Prismi Percettivi Attivi

Social
Dott. Carlo Perissinotto – DSA e Dislessia a Treviso
Hai bisogno di un consulto in
Riabilitazione Neurosensoriale
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Carlo PERISSINOTTO    
Altro dal blog
Difficoltà di attenzione e di apprendimento possono avere conseguenze sul rendimento scolastico e sull’autostima.
Grazie alle agevolazioni previste dalla legge 170/2010, il bimbo con DSA viene posto nelle condizioni di coltivare la sua motivazione a imparare.
Attraverso test specifici, lo specialista può stabilire se il bambino presenta disturbi dell'apprendimento e indicare una terapia efficace per stimolare modalità alternative di apprendimento.
Un'errata percezione del mondo circostante da parte dei nostri sensi potrebbe dar luogo a disturbi dell'apprendimento, della concentrazione e a dolori.
Poco conosciuta, nonostante l’ampiezza dei suoi campi d’azione, è un metodo terapeutico efficace nel trattamento del dolore, cronico e acuto, di diverse patologie.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 35 | ESTATE 2019 Antonio Cairoli
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico