MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Medicina generale   Psicologia, psichiatria, sessuologia   Salute e benessere  

DISLESSIA | PERCEPIRE IL MONDO "DIVERSAMENTE"

Dott. Carlo Perissinotto – DSA e Dislessia a Treviso
Dott. Carlo PERISSINOTTO
 26 Febbraio 2013

Quali dinamiche percettive entrano in gioco nel funzionamento della dislessia?


Bisogna ricordare che lingua ed occhi lavorano sempre in modo coordinato. Una alterazione dell' "allineamento" degli occhi viene percepita dal cervello come un orizzonte storto e quindi il paziente "riaggiusta" testa, collo e schiena per far apparire l'orizzonte parallelo alla terra. Portato nel campo cognitivo questo si manifesta come se la visione fosse sdoppiata, da qui la difficoltà ad interpretare certe lettere. E' come vedere un film in 3D senza gli appositi occhiali. Quando deglutiamo attiviamo simultaneamente 50 muscoli sviluppando come minimo una forza di oltre 10 tonnellate al giorno. Sino a che siamo in vita queste 10 tonnellate ci sono, ed è preferibile averle a nostro favore che contro, per cui una rieducazione neuromuscolare partecipe del Paziente è indispensabile. Noi usiamo la rieducazione miofunzionale cognitiva tramite biofeedback per riprogrammare i movimenti della lingua che sono fondamentali per una corretta "visione", anche in un paziente con vista perfetta.


Studio dr. Perissinotto tel. 0422 421971 www.ortodonziaedispercezione.it

 

 

Sei sei hai letto questo articolo, può essere di tuo interesse anche:

Cosa possiamo fare per contrastare questo disturbo? www.medicinamoderna.tv/dislessia-percepire-il-mondo-diversamente

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MEDICINA MODERNA

foto:sole24ore


 

 

Social
Dott. Carlo Perissinotto – DSA e Dislessia a Treviso
Hai bisogno di un consulto in
Riabilitazione Neurosensoriale
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Carlo PERISSINOTTO    
Altro dal blog
Poco conosciuta, nonostante l’ampiezza dei suoi campi d’azione, è un metodo terapeutico efficace nel trattamento del dolore, cronico e acuto, di diverse patologie.
Capita che alcuni dei nostri muscoli lavorino eccessivamente senza che noi ce ne rendiamo conto. Il risultato è una forte spossatezza alla quale non sappiamo dare spiegazione.
Ci sono bambini che hanno una buona presa con le mani e altri che spesso fanno cadere gli oggetti. È solo uno dei possibili esempi di scorretta coordinazione.
Dolori di difficile comprensione possono influire negativamente sull'attività sportiva. Come agire?
Grazie alle agevolazioni previste dalla legge 170/2010, il bimbo con DSA viene posto nelle condizioni di coltivare la sua motivazione a imparare.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 34 | PRIMAVERA 2019 Caterina Murino
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico