MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Ginecologia-ostetricia e urologia   Salute e benessere  

DONAZIONE DEL SANGUE CORDONALE: INIZIA LA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE “NATI PER DONARE”

Promossa dalla Federazione ADOCES con la collaborazione di AIB, si rivolge tutte le mamme residenti in Italia. Opuscoli e dispense, tradotti in otto diverse lingue, saranno lo strumento per una campagna informativa davvero capillare e omogenea.


Saranno disponibili da metà giugno 2012 negli oltre 300 punti nascita collegati alle banche del sangue cordonale, nei consultori di tutto il territorio nazionale e nelle circa 800 biblioteche afferenti all’Associazione Italiana Biblioteche - AIB i materiali informativi della campagna “Nati per donare”, promossa da Federazione italiana ADOCES (Associazioni donatori cellule staminali) in collaborazione con AIB e patrocinata dal Ministero della Salute con il  supporto di Mo.Vi. – Movimento volontariato italiano e del Coordinamento Volontari insieme, presentata ufficialmente lo scorso 11 maggio a Palazzo Marini - Roma, ideata per divulgare una corretta informazione riguardo alle reali possibilità di impiego del sangue del cordone ombelicale.

Nelle biblioteche, consultori e punti nascita l’attenzione dei futuri genitori verrà richiamata da locandine e flyer, ed essi potranno richiedere la guida a loro dedicata, semplice ma approfondita. A partire da giugno, inoltre, è possibile consultare e scaricare i materiali informativi online sui siti www.adoces.it/donazione-sangue-cordone/ e www.aib.it.

Apprenderanno così che le cellule staminali cordonali vengono sempre più frequentemente impiegate nei trapianti per la cura di leucemie e gravi malattie del sangue (20% dei casi, in aumento ogni anno). La diffusione della cultura della donazione, attraverso informazioni corrette e documentate, va a totale beneficio dei pazienti: per una inventario nazionale ed efficace si devono ancora raccogliere 48 mila unità.

Altra caratteristica di “Nati per donare”, oltre alla capillarità sul territorio nazionale, è il target esteso: chiama all'appello non solo i futuri genitori italiani, ma anche gli stranieri che risiedono in Italia, attraverso la predisposizione di otto versioni delle dispense informative, in altrettante lingue (inglese, francese, spagnolo, arabo, albanese, cinese, rumeno, bangla). In questo modo è possibile sensibilizzare alla donazione del sangue cordonale un’importante fetta di popolazione che ad oggi, per questioni linguistiche in primis, è spesso esclusa dall’informazione sulla donazione del sangue cordonale. La donazione delle madri immigrate, invece, riveste un’importanza sempre maggiore: anche i loro connazionali che vivono in Italia si ammalano, ma è molto difficile garantire loro un trapianto a causa delle differenti caratteristiche genetiche rispetto alla popolazione italiana.

Solo diffondendo la cultura della donazione anche presso le principali minoranze sarà possibile garantire loro una riserva biologica di cellule staminali per poter avere un trapianto.

Inoltre, per favorire una comunicazione immediata e di forte impatto, ADOCES in collaborazione con la Direzione Artistica del Festival internazionale di cortometraggi Fiaticorti di Istrana (Treviso) ha realizzato il documentario “Nati per donare”, nel quale sono condensate le informazioni fondamentali sulla donazione e i messaggi di future mamme straniere che hanno compreso e abbracciato tale scelta. Trailer e cortometraggio sono visibili nei siti ADOCES e AIB.

Per informazioni:

Federazione Italiana ADOCES                          

www.adocesfederazione.it

www.adoces.it/donazione-sangue-cordone/

Email: dmoric.tv@libero.it     

 

Social
Altro dal blog
È partito ufficialmente “Io valgo”, il progetto dell’Avis regionale Veneto di promozione del volontariato negli ambienti di lavoro per i giovani e le organizzazioni, che ha trovato la partnership dei medici del lavoro del Triveneto
Attivo dal mese di luglio, il nuovo punto prelievi localizzato presso il Punto Medico Mirano è aperto tre volte a settimana, incluso il sabato mattina.
Attivo dal 4 luglio, consente l'accesso a esami di alta specializzazione e di routine, oltre che analisi per intolleranze e patologie autoimmuni.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico