MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Ginecologia-ostetricia e urologia   Salute e benessere  

Sport e fertilità: quali accorgimenti seguire?

Dott Francesco Tomei - Procreazione Assistita a San Donà
Dott. Francesco TOMEI
 13 Marzo 2020

Sport e fertilità: quali accorgimenti seguire? - Dott. Francesco Tomei

Una regolare attività fisica aiuta nel caso di procreazione medicalmente assistita

Fondamentale per i medici che si occupano di procreazione medicalmente assistita (PMA) è trovare dei modi per migliorare i risultati delle tecniche impiegate. 

Dottore, quali sono gli accorgimenti che una coppia è bene segua nel caso voglia avere un bambino?
Per realizzare il desiderio di avere un figlio, a volte, si rende necessario cambiare stile di vita associato altresì ad una corretta alimentazione, in quanto sottopeso, sovrappeso ed obesità interferiscono negativamente con la fertilità.

È quindi consigliato fare sport?
L’attività fisica fa bene alla salute, ma diventa fondamentale nelle fasi della vita di una donna che programma una gravidanza. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), per attività fisica si intende “qualunque sforzo esercitato dal sistema muscolo-scheletrico che si traduce in un consumo di energia superiore a quello in condizioni di riposo”. In questa definizione rientrano, quindi, non solo le attività sportive organizzate, ma anche semplici movimenti quotidiani come camminare, ballare, fare le scale, andare in bicicletta, giocare, fare giardinaggio e portare a termine lavori domestici quotidiani.


Qual è la frequenza con cui è opportuno fare attività fisica?
Ideale sarebbe eseguire attività fisica per almeno 30 minuti 4 o 5 volte la settimana.

Quali sono i benefici?
L’attività fisica promuove un miglioramento dello stato di salute generale grazie ad un cambiamento del bilancio energetico, che è a sua volta positivamente correlato col sistema riproduttivo. Un ruolo importante viene attribuito all'insulino sensibilità e ad un conseguente miglioramento dell’omeostasi del glucosio. Alcuni studi hanno infatti dimostrato che la riduzione dell’insulino resistenza - a livello endometriale - modifica l'espressione delle proteine di membrana che permettono il trasporto del glucosio a livello endometriale, a cui è associata la riduzione sia della percentuale d’aborto che dei ripetuti fallimenti d’impianto (RIF) durante i cicli di PMA.

È quindi un elemento da valutare quando una coppia si presenta per la PMA?
Sì, ritengo sia molto utile, nella raccolta anamnestica delle coppie che si rivolgono ad un Centro PMA, valutare anche lo stato delle attività fisica personale, informando e suggerendo a donne fisicamente inattive un adeguato esercizio fisico, anche al fine di poter migliorare le possibilità di gravidanza sia spontanea che da riproduzione assistita, grazie ai benefici della riduzione dell’insulino-resistenza, ad un’ottimizzazione dell’indice di massa corporea (BMI) ed ai benefici secondari alla riduzione dello stress della vita quotidiana.
 

Una regolare attività fisica è molto importante per alleviare lo stress e l'ansia, fattori chepossono influenzare negativamente l’esito delle tecniche di riproduzione assistita.



Équipe Centro di medicina San Donà di Piave
· Direttore Centro PMA: Dott. Francesco Tomei
· Responsabile laboratorio PMA: Dott. Massimo Manno 
· Responsabile Amministrativa: Alice Borga

Équipe Pro.Vitaè
· Ginecologi: Dott. Amerigo Vitagliano e Dott.ssa Denise Caputo
· Biologi embriologi: Dott.ssa Cristina Favretti e Dott. Marina Castelli
· Biotecnologo seminologo: Dott.ssa Marta Manno
· Infermiere professionali: Adriana Donadi, e Claudia Trevisan
· Coordinamento coppie: ASV Paola Bomben

Social
Dott Francesco Tomei - Procreazione Assistita a San Donà
Hai bisogno di un consulto in
Ginecologia - Ostetricia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Francesco TOMEI    
Altro dal blog
Come influisce l’età materna sulle possibilità diavere figli? Quali possibilità offre oggi la scienza a chi affronta ‘tardi’ il tema della genitorialità?
Cos’è cambiato dopo la sentenza della Corte costituzionale del 2014, che ha dichiarato l’incostituzionalità del divieto alla fecondazione eterologa.
Stili di vita, cattive abitudini e scarsa informazione influiscono sulla capacità di concepire nell’età adulta.
La fertilità sia maschile che femminile si modifica con l’avanzare dell’età, correlandosi inevitabilmente con l’invecchiamento.
La crioconservazione degli ovociti a scopo precauzionale.
C'è una nuova speranza, oggi per le coppie sterili: la donazione di gameti esterni alla coppia consentita dalla fecondazione eterologa.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 37 | INVERNO 2020
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico