MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Alimentazione   Nutrizione  

Formaggi vegetali, istruzioni per l'uso

Di:
Dott.ssa Eva DA ROS

Formaggi vegetali, possono sostituire proteine animali?

Nati come alternativa per gli intolleranti al lattosio, i formaggi vegan contengono meno proteine e più carboidrati dei formaggi tradizionali.

Le alternative vegetali (vegan) ai formaggi sono nate per dare l’idea al consumatore di mangiare un prodotto simile a quello di origine animale, in grado di soddisfare gusti diversi ma anche per fornire un'alternativa a tutti coloro che soffrono di intolleranza al lattosio.

L'occasione di questo articolo nasce proprio durante una consulenza dietistica, quando incontro nel diario alimentare nomi di "formaggi" vegetali utilizzati pensando che siano una "buona" sostituzione.

È bene sapere che: 
- questi prodotti partono da una base che può essere riso o soia alla quale possono essere aggiunti oli vegetali (es: cocco, girasole), gomme (es: guar, xantano), alghe (es: agar-agar), a seconda del prodotto;

- se confrontati con gli alimenti a cui fanno riferimento (mozzarisella-mozzarella, strachicco-stracchino, tenerotta-ricotta, fior di tofu-fiocchi di latte) la quantità di proteine è molto inferiore nelle alternative vegetali, in particolare nei prodotti che derivano dal riso; la quantità di grassi è allineata, ma deriva da oli vegetali aggiunti nella produzione/preparazione; la quantità di carboidrati è superiore nei prodotti che derivano dal riso.

I latticini sono una fonte proteica, mentre questi prodotti vegetali hanno una quantità di proteine molto inferiore e tendenzialmente più carboidrati, quindi non possono esserne considerati dei pari sostituti.
Il miglior modo per valutare la bontà e utilità di un prodotto è leggerne gli ingredienti in etichetta, eventualmente confrontandoli con prodotti simili.
 

Come sostituire correttamente i latticini

Al momento non ci sono dei pari sostituti ai latticini in quanto tali. Infatti, tutte le preparazioni vegetali che assomigliano ai latticini (bevande, panne, creme...) partono da una base vegetale che è nutrizionalmente differente e spostata verso i carboidrati e non verso proteine e grassi caratterizzanti i latticini.

Nonostante non ci siano prodotti "nutrizionalmente" equivalenti, le preparazioni che in cucina richiedono tra gli ingredienti latte e derivati possono essere realizzate ugualmente.

Il burro può essere sostituito con il semplice olio extravergine di oliva oppure con altri grassi vegetali come l'olio extravergine di cocco spremuto a freddo o l'avocado. Il latte di soia naturale si rende versatile nella preparazione della besciamella per sfornare gustose lasagne.

Lo yogurt di soia bianco non zuccherato può essere utilizzato per dare cremosità anche in alcune preparazioni dolci. 

Con i prodotti di cui disponiamo al momento possiamo ottenere risultati simili a quanto riusciamo ad ottenere con gli alimenti derivati dal latte, ma l'accortezza in più sta nel bilanciare la propria alimentazione associando altri cibi "complementari" in quanto i "sostituti dei latticini" peccano su alcuni componenti nutrizionali (es: proteine, grassi, calcio...).

Per quanto riguarda il calcio, ad esempio, è consigliabile integrare nella propria dieta un'acqua ricca di calcio e aumentare il consumo di mandorle e semi oleosi. Tuttavia, per valutare le soluzioni adeguate alle necessità individuali, siano esse gusti, intolleranze o patologie, potrebbe essere utile verificare la propria alimentazione con un incontro individuale. 

Hai delle domande da sottoporre alla Dottoressa Da Ros?
Visita la sua scheda e clicca su CONTATTA, oppure inviale una mail a eva.daros@medicinamoderna.tv.
Altro dal blog
Chi l'ha detto che la menopausa è l'autunno della vita? Facciamo sì che sia una nuova primavera!
Superare le festività senza ingrassare sembra un'impresa impossibile. In realtà, con qualche piccolo accorgimento è possibile limitare i danni.
Ma come la mettiamo con zuccheri e grassi? La soluzione è una ricetta semplice semplice per preparare un gelato genuino fatto in casa.
Frutta e verdura, tanta acqua ma non solo: i consigli del medico per l'alimentazione della neomamma e del bambino.
Vuoi evitare che i tuoi figli soffrano di disturbi del peso? Inizia mostrando loro che la merendina può essere sostituita da un frutto.
Abbiamo chiesto al Dott. Alberto Maraggia, coordinatore di Clinica Sorriso del Bambino di Padova, cosa preveda un percorso di salute completo del bambino
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico