MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione

Investire in salute: l'eccellenza di San Donà di Piave

Investire in salute: l'eccellenza di San Donà di Piave

Il sindaco Cereser, in visita alla sede rinnovata del Centro di medicina San Donà, rimarca l'importanza di fornire servizi di qualità per la salute dei pazienti.

Il sindaco Andrea Cereser in visita alla struttura da poco rinnovata: “Per dare servizi di qualità ai pazienti servono investimenti in nuove tecnologie. Sono convinto che San Donà di Piave possa continuare ad essere attrattiva verso l’esterno proprio grazie ai suoi servizi di eccellenza, pubblici e privati”
 
Con un investimento che nel complesso ammonta ad oltre 1 milione di euro, la sede del Centro di medicina San Donà di Piave è stata rinnovata sia all’esterno che all’interno. All’interno, grazie alla riorganizzazione degli spazi, sono stati ricavati circa 500 metri quadrati ad ambulatoriali e diagnostica.

Inoltre, è stata inaugurata una nuova radiologia, dopo circa 5 mesi di lavori e a distanza di 6 anni dalla inaugurazione ufficiale della struttura (2010).

Nei giorni scorsi la visita del sindaco di San Donà di Piave, Andrea Cereser, che ha elogiato la Direzione per l’investimento: “Considerando che l'esigenza di ogni persona è quella di avere risposta ai propri bisogni di salute, qui si può trovare un’offerta complementare a quella del pubblico e quindi servizi di qualità sia per la diagnosi ma anche per la cura. La crescita di questa struttura sembra riflettere quella della nostra città. Dove molte famiglie vengono a vivere proprio per l’eccellenza dei servizi, sia pubblici che privati”.
 
La nuova radiologia del Centro di Medicina è un caso di eccellenza in Italia. I referti infatti potranno essere scaricati dai pazienti e dai medici di base direttamente dal cloud, anche se ricoverati in strutture mediche ed Ospedali.
Al suo interno è stata rinnovata sul fronte delle apparecchiature medicali: tavolo RX digitale, Densitometro Osseo DEXA, fondamentale per la diagnosi precoce dell’Osteoporosi, OPT (Ortopantomografia), necessaria per lo studio delle arcate dentarie ed il nuovo Mammografo digitale e di due ecografi digitali di ultima generazione, apparecchiature fondamentali per applicare il protocollo best standard per la diagnosi precoce del tumore al seno (mammografia + ecografia mammaria + visita).

Investire in prevenzione è oggi una priorità per il pubblico e lo deve essere giustamente anche per il privato – ha detto il sindaco di San Donà di Piave, Andrea Cereserquesto per una maggiore efficacia nelle cure ai pazienti ma anche per alleggerire i costi della terapia che stanno rendendo difficile la sostenibilità del sistema nazionale. Un plauso quindi a questa iniziativa, che prevede di investire nella prevenzione ma anche nella medicina complementare del territorio”.
 

I NUMERI - La struttura, situata all’interno dell’area Commerciale Piave, ha una superficie complessiva di circa 2 mila metri quadrati. Sotto la direzione sanitaria del dott. Matteo Venturini Borella, oltre ai suoi 23 dipendenti (tra infermieri, fisioterapisti, scienze motorie e personale di segreteria), ha attive collaborazioni con oltre 120 medici specialisti in 47 diverse specialità e vede ogni anno erogare prestazioni per oltre 21 mila pazienti, 6 mila dei quali per prestazioni di radiologia ed ecografia. L’ammodernamento tecnologico consentirà al Centro di essere di riferimento per un bacino di oltre 90 mila pazienti. 

Tra i punti di forza della struttura ci sono Servizi quali la Fisioterapia e riabilitazione (con oltre 1.800 pazienti), la Medicina del lavoro (riferimento per 3.800 lavoratori di 450 aziende) e la Medicina sportiva (4.200 atleti agonisti e non, oltre 60 società sportive).

Dal mese di maggio è stata attivata, tra le prime realtà in Veneto, la procedura Eterologa per la Procreazione Medicalmente Assistita (PMA). Il Servizio, attivo dal 2011, vede la presenza dell’equipe medico biologica “Pro.Vitaè” diretta dal dott. Francesco Tomei, che ogni anno coinvolge circa 150 coppie.


Comunicato stampa Dicembre 2016
Social
Altro dal blog
Con un incontro molto partecipato si è chiusa l'edizione 2019 del Tour della Prevenzione del Centro di medicina
Appuntamento giovedì 14 novembre al Centro culturale De André, piazza IV Novembre
Serie di incontri gratuiti aperti alla cittadinanza con medici specialisti
Appuntamento giovedì 24 ottobre a Palazzo Altan Venanzio, sede della biblioteca civica
La diagnosi precoce del tumore mammario e le nuove terapie hanno permesso di ridurne la mortalità, con una sopravvivenza dell’87% a cinque anni dalla diagnosi e dell’80% a dieci anni.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico