MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Bellezza   Chirurgia Estetica  

Mastoplastica: Le Protesi si Possono Rompere?

Dott. Alessandro Ranieri – Chirurgo Plastico
Dott. Alessandro RANIERI
 15 Gennaio 2016

protesi al seno per intervento al seno di mastectomia additiva

Chi desidera sottoporsi al rimodellamento del seno ha spesso dei dubbi in merito alla sicurezza delle protesi e alla polizza di garanzia a vita.

La mastoplastica additiva è un intervento che consente l'aumento del volume del seno mediante l'utilizzo di protesi personalizzate secondo le esigenze e le caratteristiche di ciascuna donna. Il dubbio più comune tra chi desidera sottoporsi a un intervento al seno riguarda sicuramente la sicurezza delle protesi utilizzate.
 

È possibile che le protesi introdotte con la mastoplastica si rompano?

La possibilità di rottura delle protesi è un evento molto raro che, nel caso in cui si verifichi in modo “spontaneo”, ossia non come conseguenze di gravi traumi od incidenti alla gabbia toracica, risulta essere coperto da una polizza di garanzia a vita.
 

In che modo la garanzia mi tutela dall'eventuale rottura delle protesi?

Con un risarcimento economico dalla casa produttrice al fine di ottenere una sostituzione delle protesi gratuita.


Hai altri dubbi sulla mastoplastica additiva? Chiedi al Dott. Ranieri: alessandro.ranieri@medicinamoderna.tv
Social
Altro dal blog
Le garanzie delle moderne tecniche di chirurgia estetica: un risultato naturale, protesi garantite a vita, nessun rischio per gravidanze future.
Le attività quotidiane possono essere riprese subito dopo mastoplastica o mastopessi. La pratica di tutti gli sport può ricominciare dopo pochi giorni.
Migliorare l'estetica del seno è possibile, per tornare a piacersi dopo allattamento, dimagrimento o in caso di seno troppo piccolo.
Personalizzazione e sicurezza sono le nuove parole d'ordine della chirurgia estetica. Il Dott. Ranieri spiega come le protesi si adattano alle tue esigenze.
L’impianto di una protesi peniena consente riabilitazione sessuale del paziente affetto da disfunzione erettile grave nei casi non responsivi alla terapia orale e locale.
L'équipe di medicina fisica e riabilitazione a Casa di Cura Villa Maria è preparato alla gestione di pazienti con amputazione sia dal punto di vista fisico-riabilitativo che psicologico.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico