MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Salute e benessere  

Osteoporosi: a rischio anche l'uomo

Dott. Claudio Dotta - Endocrinologo a Conegliano
Dott. Claudio DOTTA
 20 Ottobre 2017

Uomo anziano sorridente con camicia azzurra.

È errore molto comune credere che l'osteoporosi colpisca solo le donne. In realtà questa patologia affligge anche milioni di uomini in tutto il mondo, con conseguenze spesso molto gravi.

Dott. Dotta, che cos'è l'osteoporosi e con che sintomi si manifesta?

L’osteoporosi è una malattia dello scheletro caratterizzata da una diminuzione della massa ossea e da un'alterazione della microarchitettura dell’osso che comporta un aumento del rischio di frattura. Il tessuto osseo è un tessuto estremamente vitale in cui si alternano continuamente processi di distruzione e rigenerazione. L'osteoporosi è una malattia insidiosa, perché spesso non dà campanelli d'allarme o sintomi se non in fase avanzata quando, per un trauma anche minimo come una banale caduta, un osso si frattura. È una malattia sistemica, che interessa cioè tutto lo scheletro, ma le fratture si veri cano più frequentemente in vertebre, polso e femore.

Si tratta di una malattia che colpisce solo le donne?

È sempre stata ritenuta una patologia quasi esclusiva del sesso femminile perché la perdita di massa ossea viene accelerata dalla menopausa. Tuttavia, dati statistici recenti dimostrano che non vi è una differenza così marcata tra uomo e donna, soprattutto dopo i 70 anni. Inoltre, si è constatato che le fratture da osteoporosi hanno talvolta conseguenze molto più gravi negli uomini: la frattura del femore, ad esempio, registra un tasso di mortalità quasi doppio nei soggetti di sesso maschile (37% contro il 20% nelle donne).

Perché è importante diagnosticare l'osteoporosi il più presto possibile?

Circa la metà delle persone, sia uomini che donne, che hanno avuto una frattura da osteoporosi e non seguono una terapia corretta ne avranno sicuramente un'altra, e il rischio aumenta esponenzialmente ad ogni nuova frattura. Per questo, diagnosticare precocemente una perdita di massa ossea permette
di prescrivere una terapia in grado di prevenire la malattia, curarla se già in
atto e, soprattutto, ridurre l'incidenza delle fratture. Per quanto riguarda gli uomini, ci rivolgiamo in particolare a soggetti sopra i 65-70 anni o anche
prima in presenza di fattori di rischio tra cui: ipogonadismo, pregressa frattura, familiarità, consumo eccessivo di alcol, fumo, carenza di calcio o vitamina D,

Social
Altro dal blog
La densitometria ossea, con una dose minima di raggi X, è in grado di confermare un eventuale dubbio diagnostico di fragilità ossea.
La popolazione invecchia e l'osteoporosi cresce, e con essa anche le fratture.
A Treviso, Conegliano e Padova i medici si mettono a disposizione per sensibilizzare su una patologia tanto insidiosa quanto sottovalutata.
Quanto incide realmente lo scheletro sul nostro peso corporeo?
A Conegliano, Treviso e Padova, densitometria ossea gratuita per sensibilizzare sulla prevenzione dell'osteoporosi.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico