MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Proctologia   Salute e benessere  

Patologie e disturbi intestinali, quando andare in bagno è una patologia

Dott. Raimondo Di Bella - Proctologo a Conegliano
Dott. Raimondo DI BELLA
 19 Aprile 2019

Patologie e disturbi intestinali, quando andare in bagno è una patologia

Diarrea e stitichezza possono essere sintomi occasionali e di scarsa rilevanza ma possono anche rappresentare dei campanelli di allarme.

Per disturbi della defecazione s’intende un’alterazione della frequenza e/o della qualità della defecazione stessa. Il Dottor Di Bella ci aiuta a capire le problematiche più frequenti e quando serve una visita Specialistica.

 

Come si distinguono le principali problematiche intestinali? 

Essenzialmente sono due: l'alvo stitico e quello diarroico. Il primo è caratterizzato dal rallentamento del transito intestinale, con emissione difficile o infrequente di feci o diminuzione della quantità di quest'ultime.

Al contrario, per alvo diarroico s'intende un'evacuazione caratterizzata da feci liquide o poltacee, ripetuta nel corso della giornata.



 

Quali sono le cause?

La stitichezza può manifestarsi a causa dello stress, quando si è in viaggio oppure se si segue una dieta carente in fibre.

Altri potenziali fattori di rischio sono i ritmi sonno-veglia irregolari, l'abitudine di bere poco e la tendenza a rimandare o reprimere lo stimolo ad evacuare. Invece bisogna fare attenzione quando compare all'improvviso: una defecazione dai tempi più lunghi deve sempre far pensare ad una causa organica, come un restringimento del lume intestinale di origine infiammatoria o tumorale. 

Esistono forme croniche di alvo stitico causate, invece, prevalentemente da fattori funzionali, come: il rallentamento del transito intestinale, la difficoltà del retto a svuotarsi a causa di un’incoordinazione dei muscoli del perineo o talvolta a forme organiche, dovute a rettocele ed a prolassi “interni” del retto.

Per quanto riguarda la diarrea, può essere un episodio passeggero, attribuibile a un eccesso alimentare, a un'infezione batterica o virale o ad un’indigestione priva di gravi conseguenze. Episodi ripetuti di diarrea commista a muco e sangue con dolori addominali, soprattutto in giovane età, possono invece rappresentare il primo sintomo di una malattia infiammatoria cronica dell'intestino, come il morbo di Crohn o la rettocolite ulcerosa.

 

Che ruolo ha l’alimentazione?

La corretta alimentazione è fondamentale e molti disturbi dell’alvo sono riconducibili ad errori alimentari. Come ad esempio: pasti consumati frettolosamente o troppo abbondanti, eccesso di bevande zuccherate o gasate, dieta povera di frutta e verdura e troppo ricca di carboidrati e grassi, disidratazione e scarsa igiene degli alimenti.

 

Quando è necessario rivolgersi ad uno Specialista?

Quando le alterazioni dell’alvo compaiono improvvisamente o si associano ad altri sintomi quali il dolore addominale, la nausea o il vomito, il sangue con le feci, la perdita di peso, è imperativo rivolgersi ad uno specialista e sottoporsi agli accertamenti che saranno consigliati.

Social
Dott. Raimondo Di Bella - Proctologo a Conegliano
Hai bisogno di un consulto in
Proctologia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Raimondo DI BELLA    
Altro dal blog
Uno squilibrio, anche temporaneo, nelle nostre abitudini potrebbe essere causa di un peggioramento delle infiammazioni di natura proctologica.
È la causa di oltre il 70% sulle patologie proctologiche e dell’aumento dell’incidenza sui giovani (15-20%)
ELIMINARE OGNI DUBBIO
NIENTE PIU' DOLORE POST-OPERATORIO
Quando la stipsi è causata da patologie come rettocele o prolasso rettale interno, è necessario ricorrere all'intervento chirurgico.
Esistono diverse tipologie di stitichezza. I trattamenti spaziano dall'adeguamento di dieta e stile di vita alla fisioterapia all'intervento chirurgico.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 34 | PRIMAVERA 2019 Caterina Murino
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico