MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Salute e benessere  

Postura e Dispercezione

Dott. Carlo Perissinotto – DSA e Dislessia a Treviso
Dott. Carlo PERISSINOTTO
 05 Luglio 2016

Postura e Dispercezione

Cos'ha a che fare un'alterazione del sistema propriocettivo con la nostra postura, e perché può causare mal di schiena, contratture muscolari, emicrania.

La Sindrome da Deficit Propriocettivo fu definita e codificata nel 1979 dal Prof. Henrique Martins da Cunha, medico fisiatra dell’Ospedale Universitario Santa Maria di Lisbona, come “alterazione dell’equilibrio tonico muscolare, conseguenza di un disturbo del sistema di ricezione e/o integrazione dell’informazione sensitiva e/o propriocettiva”.
 

I sintomi più diffusi, descritti dallo stesso medico, sono dolore generale, squilibrio, disfunzione cognitiva e i dolori si manifestano generalmente come mal di schiena, dolore al collo, contrattura muscolare del collo, brachialgia, dolore toracico, dolore agli arti, cefalea ed emicrania.
 

Da cosa è causata? 

Da una scorretta integrazione delle informazioni ricevute da occhi, orecchie, lingua, respirazione, piedi che sono i responsabili di uno sviluppo corretto e una buona integrazione psico-motoria.

Se il cervello riceve informazioni in modo incoerente e quindi fornisce al corpo comandi “sbilanciati” che possono causare i disturbi succitati. 
 

Per una corretta diagnosi possono essere utili i pareri di diversi specialisti ma soprattutto una valutazione “percettiva” nella quale vengono rilevati gli aspetti di mancata “integrazione funzionale” degli stimoli che arrivano al paziente. In questo modo, sarà possibile agire alla radice sulle cause del disturbo.


Ne abbiamo parlato all'incontro informativo gratuito di lunedì 04/07/2016. Non perdere i prossimi appuntamenti: inviaci oggi una mail a redazione@medicinamoderna.tv.

Social
Dott. Carlo Perissinotto – DSA e Dislessia a Treviso
Hai bisogno di un consulto in
Riabilitazione Neurosensoriale
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Carlo PERISSINOTTO    
Altro dal blog
Valutare l’appoggio plantare è fondamentale per mantenere uno stato di salute ottimale.
Riconoscere e trattare anomalie posturali e respiratorie nel bambino può evitare che diventino problemi di difficile soluzione nell'adulto.
Capita che alcuni dei nostri muscoli lavorino eccessivamente senza che noi ce ne rendiamo conto. Il risultato è una forte spossatezza alla quale non sappiamo dare spiegazione.
Correggere la posizione strutturale di testa e collo promuove l’auto-guarigione, ristabilendo il potenziale del corpo ed eliminando diverse patologie.
Domani sabato 11 maggio è la giornata nazionale del mal di testa: venti giorni fa circa l’approvazione alla Camera della legge che riconosce la malattia invalidante
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico