MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Bambini   Ginecologia-ostetricia e urologia   Salute e benessere  

Preservare la fertilità: la consapevolezza per una sana crescita

Dott Francesco Tomei - Procreazione Assistita a San Donà
Dott. Francesco TOMEI
 09 Febbraio 2019

Preservare la fertilità: la consapevolezza per una sana crescita

Stili di vita, cattive abitudini e scarsa informazione influiscono sulla capacità di concepire nell’età adulta.

L’età evolutiva caratterizza quella parte della vita in cui si cambia maggiormente, sia fisicamente che psicologicamente ed è quella che maggiormente può interferire con la fertilità futura. 

 

Dottor Tomei, secondo la sua esperienza, ci sono abbastanza informazioni in merito?

Troppo poco si fa, a livello scolastico e sanitario, per diffondere a genitori e ragazzi le informazioni su come preservare la propria fertilità o riconoscere i fattori di rischio in grado di ridurla. 

Dobbiamo iniziare a trasmettere già da questa età l’estrema importanza di alcuni stili di vita o altre situazioni a rischio di danneggiare la fertilità futura:

· Alimentazione;

· Fumo, alcool, caffeina, droghe e farmaci ad effetto dopante negli sportivi;

· Malattie a trasmissione sessuale (STD);

· Fattori ambientali e lavorativi (pesticidi, piombo, etc.);

· Neoplasie che necessitano di terapie ovarotossiche o che impongono di sottoporsi a terapie ovarotossiche.

Queste abitudini scorrette, oltre a peggiorare lo stato generale di salute, hanno un effetto negativo sulla capacità riproduttiva. Anche la presenza in famiglia di patologie a rischio riproduttivo come l’endometriosi o la menopausa precoce è spesso sottovalutata, misconosciuta e poco considerata.

 

Dottoressa Romanello, come può il medico Specialista aiutare le adolescenti a mantenere a lungo la loro fertilità?

Per la donna forse è più semplice: madre e figlia adolescente hanno spesso una sana complicità e frequentemente la mamma accompagna la figlia dal Ginecologo per irregolarità mestruali, per la contraccezione o per altre problematiche ormonali, ad esempio l’acne o una fastidiosa peluria. Ecco l’opportunità per il medico esperto in fertilità di eseguire, oltre alla prestazione richiesta, un adeguato counselling riproduttivo e qualora siano riconosciuti degli stili di vita a rischio, fornire le informazioni più esaustive per correggerli. Tale approccio può essere rafforzato nei controlli annuali successivi, quando l’adolescente si trasformerà in giovane donna e lo scopo dello specialista Ginecologo della riproduzione sarà quello di trasmettere il ruolo dell’età biologica come fattore più importante d’infertilità,  di  monitorare la  riserva ovarica cioè il proprio patrimonio ovocitario (predefinito alla nascita che si esaurisce con la menopausa) e qualora fosse a rischio di precoce esaurimento, suggerire la crioconservazione degli ovociti quando ancora sono numerosi e “giovani”, un patrimonio che potrà utilizzare in futuro. Per il giovane maschio è purtroppo diverso: dopo l’abolizione della visita di leva purtroppo molti ragazzi non si sottopongono a controlli dell’apparato genitale con lo specialista, impedendo il riconoscimento di importanti situazioni a rischio.

 

Dottor Manno, cosa si sente di consigliare ai genitori?

Innanzitutto far presente che la PMA non è la corretta soluzione, in termini di fertilità, ad una tardiva diagnosi di ciò che può interferire negativamente dobbiamo invece imparare ad agire con una mentalità di prevenzione.

Il suggerimento ai genitori è quello di inserire nei controlli sanitari, soprattutto se sono presenti fattori di rischio, per i giovani maschi anche una consulenza con il medico della riproduzione con competenze andrologiche e per le ragazze una consulenza con il ginecologo della riproduzione che le informerà anche su come preservare ed eventualmente conservare, con il congelamento degli ovociti, la propria fertilità.

Il fine è quello di mettere in condizione i nostri figli di essere nelle migliori capacità riproduttive nel momento in cui le situazioni sentimentali, sociali ed economiche permettano di concretizzare il desiderio di avere un figlio spontaneamente o se necessario con gameti precedentemente congelati in giovane età che assicurano maggiori risultati e minori complicanze.

Social
Dott Francesco Tomei - Procreazione Assistita a San Donà
Hai bisogno di un consulto in
Ginecologia - Ostetricia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott. Francesco TOMEI    
Altro dal blog
Come influisce l’età materna sulle possibilità diavere figli? Quali possibilità offre oggi la scienza a chi affronta ‘tardi’ il tema della genitorialità?
Cos’è cambiato dopo la sentenza della Corte costituzionale del 2014, che ha dichiarato l’incostituzionalità del divieto alla fecondazione eterologa.
La fertilità sia maschile che femminile si modifica con l’avanzare dell’età, correlandosi inevitabilmente con l’invecchiamento.
La crioconservazione degli ovociti a scopo precauzionale.
C'è una nuova speranza, oggi per le coppie sterili: la donazione di gameti esterni alla coppia consentita dalla fecondazione eterologa.
Già riferimento per la procreazione assistita nel territorio veneziano, l'unità operativa del Dott. Tomei permette ora l'accesso alla fecondazione eterologa.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico