MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione

Proprietà e benefici della verdura a foglia verde

Le verdure a foglia verde rappresentano una straordinaria risorsa nutrizionale con un contenuto calorico bassissimo.

Varie tipologie di ortaggi a foglia verde

Tra i consigli dei nutrizionisti c’è spesso quello di consumare frutta e verdura di stagione per due motivi. Il primo è quello di assicurare varietà di nutrienti al nostro organismo durante tutto il corso dell’anno, poi perchè le piante che seguono il loro normale ciclo di vita presentano una quantità maggiore di nutrienti e principi attivi. E l’autunno è una stagione molto generosa per quanto riguarda gli ortaggi. Infatti, oltre alla benefica e versatilissima zucca, di cui abbiamo parlato qui, questa è la stagione che vede protagonisti gli ortaggi a foglia verde. Queste verdure oltre ad essere delle miniere di proprietà benefiche, si prestano a un’infinita varietà di preparazioni in cucina e sono a bassissimo contenuto calorico.

Quali sono queste verdure?

Molti di noi conosceranno le più famose: bietola, rape, cicoria e spinaci. A queste va aggiunto il cavolo nero, considerato in molti paesi un superfood, soprattutto per l’apporto di potassio e di vitamine A, C, e K.

La bietola, anche nota col nome di ‘erbette’ ha solamente 19 kcal ogni 100 gr ed è ricca di ferro, potassio, vitamine A e C, antiossidanti e fibre. Molto digeribile, con proprietà diuretiche, aiuta a ritrovare la regolarità intestinale.  

Al suo fianco, spesso anche nei supermercati, troviamo la cicoria, ancora meno calorica della bietola, con solo 10 Kcal all’etto. Tra le sue proprietà, oltre a quelle toniche, disinfettanti e disintossicanti, questa pianta a foglia lunga vanta la capacità di stimolare la concentrazione e di combattere la sonnolenza. Favorisce inoltre il funzionamento di reni e cistifellea.

Una curiosità o forse un falso mito da sfatare riguarda un’altra verdura nota: gli spinaci. Contrariamente a quanto si dice e narra la leggenda di Braccio di ferro, gli spinaci non sono tanto ricchi di ferro, quanto piuttosto di proteine. Per quanto riguarda il ferro che contengono, qualche goccia di limone può favorirne l’assorbimento. Infine, queste tenere foglioline verdi, perdono metà delle loro proprietà da cotte e sarebbe quindi meglio consumarle a crudo.

Vere miniere di ferro e sali minerali (soprattutto calcio e fosforo) sono invece le cime di rapa (32 kcal/100 gr). Anche qui, il limone ne favorisce l’assimilazione. Questo gustoso ortaggio è inoltre ricco di vitamine A, B2 e C.
Le avete le orecchiette in credenza?

Ma i benefici non finiscono qui! Tutti questi ortaggi sono inoltre ricchi di clorofilla, un pigmento verde che supporta il lavoro del fegato per aumentare la produzione di globuli rossi, apporta molto ferro e aiuta l’assorbimento del calcio nelle ossa. Ha inoltre diverse funzioni secondarie, tra ciu il miglioramento dell’ossigenazione cellulare e la riduzione della massa grassa.

 
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 62.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv