MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Ginecologia-ostetricia e urologia   Salute e benessere  

Visite gratuite contro l'incontinenza femminile a Conegliano, Treviso, Mestre

Dal 14 al 17 luglio, giornate della sensibilizzazione sull'incontinenza urinaria femminile grazie agli specialisti ginecologi del Centro di medicina.

Incontinenza urinaria femminile, una patologia che interessa una donna su 10 in età fertile e una donna su 5 in età successiva, con un’accentuazione importante in età menopausale. Una patologia che in provincia di Treviso interessa oltre 10.800 donne in età fertile e oltre 46.600 donne con più di 45 anni, delle quali 32 mila circa in età post menopausa, mentre nella provincia di Venezia coinvolge 10.000 donne in età fertile e oltre 49.300 donne con più di 45 anni, delle quali oltre 34.700 mila in età post menopausa.   

Se ne è occupato un convegno medico tenutosi nei giorni corsi a Treviso, organizzato dal Centro di Medicina, alla presenza di una cinquantina tra ginecologi e urologi. Consulta le video interviste.

Questo argomento oggi è considerato ancora tabù. In parte a causa di una cattiva informazione, in parte per una sfiducia di fondo che si è socialmente ingenerata. Tuttavia, le terapie efficaci oggi ci sono ed è importante che le donne le conoscano. – ha spiegato la  dottoressa Francesca Nocera, presidente nazionale della Società Italiana Ginecologi della terza età  – L’incontinenza urinaria, che consiste nella perdita involontaria e inaspettata di urina, è un problema che può compromettere la salute e che ha ripercussioni sul benessere e sulla qualità di vita della paziente colpita dalla patologia. Si manifesta con maggiore frequenza dopo i 40/45 anni di età, ma è molto frequente anche nelle giovani donne, soprattutto dopo il parto”.
 
Il Centro di Medicina, con le sue sedi di Conegliano, Treviso e Mestre, ha deciso di aderire all’iniziativa nazionale di prevenzione e cura dell’incontinenza urinaria, dedicando alle donne del territorio delle giornate in cui i professionisti ginecologi effettuano delle visite a titolo gratuito e dando informazioni utili per avviare un corretto percorso di guarigione dall’ incontinenza urinaria, una patologia che le moderne tecnologie e la rieducazione consentono di risolvere ambulatorialmente, senza ricorrere alle tecniche chirurgiche. “Da diversi anni siamo impegnati nella sensibilizzazione delle donne rispetto a questa patologia perché crediamo fortemente nella prevenzione come azione fondamentale per salvaguardare il proprio stato di salute e la propria condizione familiare di vita.  – spiega l’amministratore delegato, Vincenzo Papes – In quest’ottica, ogni anno il Centro di Medicina investe notevoli risorse sia per apparecchiature sanitarie all’avanguardia sia nella formazione del personale, per poter dare alle pazienti un servizio diagnostico e cure di alto profilo”.  
 
Le pazienti potranno prenotare le visite a titolo gratuito telefonicamente o direttamente presso le sedi. 
 
Info e prenotazioni:
Centro di Medicina Conegliano Viale Venezia, 91;  tel. 0438 661911 int. 5
Centro di Medicina Villorba Treviso Viale della Repubblica, 10/b, tel. 0422/698181
Centro di Medicina Mestre Viale Ancona 15 - Mestre, tel.: 041/5322500 int. 4
Oppure scrivi a: prevenzione@centrodimedicina.com
Altro dal blog
In estate ci sono maggiori possibilità di contrarre un’infezione cutanea perché il caldo ci costringe a scoprire parti del corpo di solito coperte dagli indumenti. E il rischio sale in vacanza con il clima rilassato che ci fa abbassare la guardia quando s
L'indagine posturale oggi si avvale di tecnologie che danno risposte su misura del paziente.
L’impianto di una protesi peniena consente riabilitazione sessuale del paziente affetto da disfunzione erettile grave nei casi non responsivi alla terapia orale e locale.
È un’iniziativa del Poliambulatorio Serena, Gruppo medico Serena di Padova, che quest’anno compie 40 anni
L'incontinenza post partum è una conseguenza non rara dello stress causato dal parto. Il laser intimo ristabilisce la normalità.
Disturbi di natura urologica e ginecologica sembrano non essere associabili ma, al contrario, una soluzione comune può essere individuata.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico