MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Dermatologia   Salute e benessere  

La vitiligine

Di:
Dott. Stefano PIASERICO

La vitiligine

Recentemente sdoganata dalla famosa modella di colore Winnie Harlow, bellissima testimonial di Desigual e Diesel, la vitiligine è una malattia della pelle a incidenza prevalentemente femminile.

La vitiligine è una patologia dermatologica a eziologia ignota caratterizzata dalla comparsa sulla pelle di aree prive di melanina, di grandezza e morfologia variabili.
 

Come e a che età si manifesta la vitiligine? 

La vitiligine è una malattia che colpisce circa l'1% della popolazione, soprattutto nella fascia di età dai 20 ai 40 anni. Tuttavia, può colpire anche bambini oppure persone più anziane. Tutte le etnie ed entrambi i sessi sono interessati dal problema, ma sembra esserci una prevalenza maggiore nelle persone di pelle nera e nelle donne.
 

Si tratta di una patologia che tende a evolversi? Quali sono i suoi sviluppi nel tempo?

La vitiligine non è una patologia contagiosa e non incide in alcun modo sulla speranza di vita, ma può avere pesanti ricadute a livello della sua qualità, in particolar modo se localizzata al volto. L'andamento clinico della vitiligine può essere molto variabile: vi sono casi che, dopo un iniziale peggioramento, rimangono stabili per molti anni o, viceversa, casi in cui si assiste a una rapida progressione della malattia che coinvolge diverse aree corporee con un costante allargamento delle lesioni cutanee.
 

Quali sono le cause?

Esistono diverse ipotesi sull'origine della vitiligine. Le più accreditate sono l'ipotesi neurogena, l'ipotesi autoimmune e l'ipotesi autocitotossica. Secondo l'ipotesi neurogena, il disturbo sarebbe dovuto al fatto che le terminazioni nervose provocherebbero il danno a carico dei melanociti (le cellule deputate alla melanogenesi, il processo biochimico che porta alla formazione della melanina). L'ipotesi autoimmune è invece basata sul fatto che, frequentemente, la vitiligine è associata a patologie autoimmuni. Nel siero di soggetti affetti dalla patologia in questione si riscontrano frequentemente vari autoanticorpi (anticorpi anti microsoma, anticorpi anti tireoglobulina, anticorpi anti tireoperossidasi et cetera). L'ipotesi autocitotossica prevede l'autodistruzione dei melanociti causata da un difetto di un meccanismo protettivo naturale.
 

Quali sono le possibili terapie e perché variano da soggetto a soggetto?

Purtroppo, la vitiligine non risponde sempre alle terapie. In genere, rispondono meglio le lesioni di recente insorgenza. Inoltre tendono a migliorare maggiormente le lesioni localizzate al volto e pieghe cutanee. Purtroppo, il dorso delle mani risulta molto meno sensibile ai trattamenti. Le terapie classiche includono le creme al cortisone, creme a base di immunomodulatori (pimecrolimus o tacrolimus) e nei casi più estesi la fototerapia UVB a banda stretta.
 

La vitiligine è una malattia genetica?

La vitiligine è una malattia che in circa il 20% dei soggetti presenta una familiarità. Ovvero la genetica è importante, ma non determinante. Si è calcolato che il rischio di avere un figlio con la vitiligine per una madre affetta è di circa il 5-10%.

Altro dal blog
Le affezioni del cuoio capelluto generano disagi fisici ma anche psicologici, sia nell'uomo che nella donna. Una diagnosi corretta e una terapia adeguata possono venire in soccorso.
Sottoporsi regolarmente allo screening dermatologico è una buona pratica fondamentale per la salute della pelle.
Sempre più donne adulte sono colpite dalla cosiddetta acne late-onset.
Fototipi, protezione solare e vitamina D
Le radiazioni che arrivano dal sole possono avere delle conseguenze a breve o lungo termine. La determinazione dei fototipi e i consigli dell'esperto.
I sintomi articolari tipici dell'artrite psoriasica sono spesso a carico delle mani e si manifestano prevalentemente di mattina, al risveglio.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico