MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Fitoterapia-omeopatia-agopuntura  

Vuoi sudare meno? Bevi un decotto di salvia

Vuoi sudare meno? Bevi un decotto di salvia

Con il rimedio naturale non perdi liquidi in eccesso e profumi persino sotto il solleone.

Prendi una giornata d'estate con sole a picco e colonnina di mercurio schizzata alle stelle. Aggiungi, magari, quell'afa inconfondibile che toglie il respiro e un tasso d'umidità degno di un'isola tropicale. Il risultato? Fronti imperlate e abiti che diventano un tutt'uno con la pelle. Per non parlare degli olezzi, che in alcuni casi non ricordano certo il profumo dei fiori. Come evitare imbarazzi? Un aiuto generale può arrivare da un rimedio naturale: la salvia. Già, proprio l'erba aromatica che profuma molte ricette: non molti lo sanno, ma ha proprietà astringenti che riducono la produzione di sudore.

Ne bastano poche foglie per preparare a casa un decotto da sorseggiare durante l'estate. Un metodo semplice, garantito da Antonello Sannia (puoi chiedergli un consulto), presidente della Società italiana di medicina naturale e docente al corso di perfezionamento in fitoterapia presso le Università di Siena e di Pavia.

«Si porta a ebollizione un litro d'acqua, quindi si spegne il fuoco, e si mettono 10 grammi di foglie di salvia spezzettate», spiega Sannia. «Si lascia riposare il decotto, sempre a fuoco spento, per circa 10-15 minuti, avendo cura di coprire il recipiente per evitare la dispersione delle sostanze volatili. Dopo aver filtrato, si può bere una tazza due-tre volte al giorno, meglio se leggermente tiepida. Contro il cattivo odore, al decotto di salvia si possono aggiungere 10-12 chiodi di garofano, che hanno proprietà antibatteriche».

Unica raccomandazione: in gravidanza e allattamento è meglio assumere i preparati a base di salvia solo sotto controllo medico.

 

Fonte: OK Salute e benessere

Altro dal blog
Ricette casalinghe per un aiuto naturale, soprattutto durante il periodo delle festività natalizie ma non solo.
La fitoterapia, sotto forma di tinture madri e gemmoderivati, è utile per disintossicare l'organismo soprattutto dopo il periodo di eccessi natalizi.
Lo stato di salute ottimale è un diritto umano fondamentale
MEDICINA DALLE ANTICHE RADICI
La soluzione più nota è trattare le punture di meduse con l’urina: verità o falso mito estivo?
Tra i miti e i dubbi sull’anguria, c’è quello dei suoi semi: ma si possono mangiare?
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico