MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Medicina generale   Salute e benessere  

X GIORNATA MONDIALE CONTRO L’IPERTENSIONE ARTERIOSA

SOTTO L’ALTO PATRONATO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA


Con lo slogan “Impara a conoscere la tua pressione arteriosa” torna l’appuntamento annuale della SIIA con la Giornata Mondiale contro l’ipertensione, in programma il 17 maggio prossimo e promossa in tutto il mondo dalla World Hypertension League. Lo slogan è anche la raccomandazione che la Società Italiana per l’Ipertensione Arteriosa rivolge da sempre ai cittadini per creare una coscienza del problema degli elevati valori pressori e dei rischi a essi correlati e informarli dei vantaggi di una corretta gestione di una patologia che affligge quasi una persona su tre.

L’obiettivo della Giornata è quindi quello di diffondere un messaggio sociale sull’importanza di tenere sotto controllo questi valori, imparando anche a conoscere i sintomi più tipici della malattia ipertensiva, per una prevenzione che, a partire dalla consapevolezza e attraverso la adozione di piccoli accorgimenti, possa consistentemente limitarne i danni. Gli ultimi dati diffusi dalla Organizzazione Mondiale della Sanità rivelano che l’ipertensione è la prima causa di mortalità al mondo: «Da sola, è responsabile di circa il 14% della mortalità e di quasi il 7% della disabilità mondiale, cifre che identificano una realtà mostruosa della quale purtroppo si parla ancora troppo poco. In particolare, si fa fatica a comprendere come mai il problema possa essere ancora vissuto con indifferenza da una fetta importante della popolazione a fronte di accessibili strumenti di diagnosi e della disponibilità di strategie di prevenzione molto efficaci», afferma il Professor Claudio Borghi, Presidente della SIIA. In Italia la patologia è presente in circa il 30% della popolazione e, nonostante la disponibilità di terapie efficaci per la grande maggioranza dei casi, solo un paziente iperteso su quattro segue una terapia adeguata. Per questa ragione è indispensabile promuovere iniziative di prevenzione in grado di raggiungere un numero di cittadini esteso a tutto il territorio nazionale e capaci di sensibilizzare le coscienze sul proprio stato di salute. Per la sua decima edizione, grazie al prezioso supporto della Croce Rossa Italiana, saranno allestite in tutto il territorio nazionale numerose postazioni mediche per dare l’opportunità a tutti i cittadini di effettuare il controllo gratuito della pressione. Sarà possibile eseguire gli accertamenti, senza necessità di impegnativa, anche presso gli ambulatori e i centri ospedalieri specializzati messi a disposizione per la giornata e in tutte le farmacie aderenti all’iniziativa. In ognuna di queste sedi sarà possibile ritirare del materiale informativo e divulgativo sui rischi causati dalle cattive abitudini e su un corretto stile di vita, e ricevere indicazioni importanti su come effettuare in modo corretto la rilevazione della pressione a casa propria. In ogni postazione verrà effettuato un sondaggio: domande legate ai rischi della patologia, per coinvolgere i cittadini nella conoscenza di questa patologia.

In programma anche una serie di eventi e iniziative, come quella organizzata su una postazione d’eccezione: il Gran Sasso. Qui i medici si spingeranno fin nelle viscere della Terra per misurare la pressione ai ricercatori e al personale della sicurezza che sarà presente. In concomitanza con la Giornata, il Gruppo Giovani della SIIA lancerà lo studio iGAME, interamente progettato e sviluppato da ricercatori under 35, per valutare la prevalenza dell’ipertensione fra i soggetti di età compresa tra 18 e 35 anni. Per sensibilizzare i giovani sul problema, verrà diffuso su media e social network un video creato per l’occasione.

Alla Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa hanno aderito: la Croce Rossa Italiana, la Rai, la Federazione Ordini Farmacisti Italiani (FOFI), Federfarma, Utifar e Assofarm.

Scarica la brochure

Scarica l'elenco delle postazioni

Social
Altro dal blog
Non solo lo sport non è controindicato ai soggetti ipertesi: l'attività fisica non agonistica è addirittura consigliata a chi soffre di ipertensione arteriosa.
Mare e montagna presentano entrambi degli inconvenienti per chi soffre di ipertensione arteriosa, ma non è necessario rinunciare alle vacanze.
L'ipertensione consiste in un'elevata pressione del sangue nelle arterie, che costringe il cuore a un maggior sforzo. Tra i sintomi comuni, la cefalea.
Condizione clinica comunemente riscontrabile negli anziani, può anche interessare anche soggetti giovani.
Appuntamento giovedì 14 novembre al Centro culturale De André, piazza IV Novembre
Serie di incontri gratuiti aperti alla cittadinanza con medici specialisti
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico