MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Neurologia-endocrinologia-medicina nucleare   Salute e benessere  

Disturbi del sonno preannunciano malattie neurologiche?

Disturbi del sonno preannunciano malattie neurologiche?

Un sonno disturbato potrebbe precedere lo sviluppo di patologie neurodegenerative di 5-10 anni. Rivolgersi al neurologo è un importante atto di prevenzione.

In occasione della Giornata Mondiale del Sonno, il 17 marzo, la Società Italiana di Neurologia mette in guardia sulle possibili correlazioni tra alcuni disturbi del sonno e lo sviluppo di malattie neurodegenerative

Patologie come la malattia di Parkinson, l'Alzheimer o la sclerosi multipla, infatti, sono caratterizzate da un sonno disturbato che, tuttavia, potrebbe essere dovuto anche alle terapie farmacologiche.

Il disturbo comportamentale del sonno che ha attirato maggiore attenzione da parte dei ricercatori negli ultimi anni - spiega il Prof Luigi Ferini Strambi – è quello in fase REM, ovvero la fase del sonno dove si perde tono muscolare volontario e in cui si sogna maggiormente. Nei pazienti con questo disturbo definito RBD (REM Sleep Behavior Disorder) si nota l’assenza di atonia muscolare per cui, vivendo il sogno che solitamente è negativo, hanno comportamenti bruschi come urlare e tirare calci. L’RBD colpisce più uomini che donne e insorge nella gran parte dei casi intorno ai 60/70 anni di età. In un’alta percentuale può essere associato ad alcune patologie neurodegenerative, come malattia di Parkinson, Atrofia Multisistemica e Demenza a corpi di Lewy. Studi longitudinali hanno dimostrato che l’RBD può precedere l’insorgenza di tali disordini neurologici di 5-10 anni”.

Cosa fare, se si dovessero notare simili disturbi?
Segnalarli all'esperto neurologo, in un'ottica di prevenzione. Troppo spesso capita che la diagnosi venga fatta in fase avanzata, rendendo la terapia meno efficace che nella fase iniziale, quando il processo neurodegenerativo è ancora controllabile. Si ribadisce inoltre l'importanza della qualità del sonno per una cura migliore del cervello: un buon riposo è una componente importante della salute, insieme a un'alimentazione equilibrata e a uno stile di vita sano.
Social
Altro dal blog
NE PARLIAMO CON IL DOTTOR ALESSANDRO TARGHETTA
CONSIGLI PRATICI PER FAVORIRE UN BUON DORMIRE E LIBERARSI DALL'ANSIA
E' STATA REGISTRATA UNA RISPOSTA AUTOMATICA ED INCONSCIA A SUONI E LINGUAGGIO
UNO STUDIO HA CONFRONTATO LA QUALITÀ DEL SONNO CON I TIPI DI CARBOIDRATI ASSUNTI
Un sistema innovativo per la riabilitazione motoria e cognitiva di pazienti colpiti da ictus, sclerosi multipla o Parkinson, dove il gioco diventa terapia.
Alcune patologie presentano una sintomatologia iniziale simile al morbo di Parkinson. Per questo, la fase diagnostica è fondamentale.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico