MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione

Il benessere intimo della neomamma

L'incontinenza post partum è una conseguenza non rara dello stress causato dal parto. Il laser intimo ristabilisce la normalità.

Incontinenza post parto: cause e soluzioni
Lo stress causato dal parto a pavimento pelvico e perineo può generare frequentemente disturbi da incontinenza urinaria, che generalmente si risolvono in breve tempo. Se così non fosse, il laser intimo può aiutare la neomamma a recuperare il proprio benessere.
 

Le cause dell’incontinenza urinaria post parto

In seguito al parto, i muscoli del pavimento pelvico e del perineo perdono tonicità perché durante la progressione nel canale del parto la testa del bimbo produce uno stiramento della muscolatura del pavimento pelvico ed un aumento della distanza tra ano e vulva, con conseguente perdita di elasticità. Questi cambiamenti determinano un peggioramento della prestazione muscolare che spesso si manifesta come IUS (incontinenza urinaria da sforzo) post partum, raramente anche con prolasso di vescica e utero (isterocele) o delle pareti vaginali.
 

L'incidenza di sforzi e movimenti bruschi sull'incontinenza post parto

L’incontinenza urinaria post partum di solito non è costante, tende a manifestarsi dopo un colpo di tosse od uno sforzo, corsa, salto o semplicemente una risata
 

Quanto frequentemente si manifesta

La IUS post partum è un disturbo molto frequente che riguarda moltissime neomamme. In genere si risolve spontaneamente nel giro di un mese. Può presentarsi a qualunque età, ma è più probabile che si presenti:
- se il travaglio è stato lungo;
- in presenza di macrosomia fetale (quando il neonato è più grande della media);
- dopo diverse gravidanze;
- in caso di parti distocici (che non si svolgono in maniera naturale).
 

Favorire la risoluzione naturale dell'incontinenza post gravidanza

Il primo accorgimento utile per prevenire ed eventualmente trattare le incontinenze urinarie post partum è la pratica della ginnastica perineale, che andrebbe praticata già nell’ultimo trimestre di gestazione per mantenere tonici i muscoli perineali e prepararli allo stress del parto. Gli esercizi andrebbero praticati frequentemente, a vescica vuota utilizzando la respirazione diaframmatica, inspirando ed espirando lentamente.
 

E se l'incontinenza urinaria non si risolve da sola...

Attualmente disponiamo di una nuova tecnologia Laser che porta a un recupero della funzione di contenimento della muscolatura perineale ed un conseguente sensibile miglioramento dell’incontinenza urinaria da sforzo. Lo strumento in questione è un laser CO2 studiato proprio per questa indicazione. La luce laser penetra profondamente nei tessuti, stimolando la produzione di elastina e collagene.

Il trattamento completo richiede 3 sedute a distanza di circa 30 giorni, seguite da un richiamo sei mesi più tardi. Il trattamento è ambulatoriale ed indolore. Gli effetti collaterali sono minimi e consistono generalmente in: aumento delle secrezioni vaginali, secrezioni rosate, leggero fastidio nella parte inferiore della vagina. Sono destinati a scomparire nelle prime 12 ore post trattamento.
 
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico