MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Geriatria   Salute e benessere  

Memoria e invecchiamento: l'importanza di una diagnosi prococe

Di: Dott.ssa Lidia ZANETTI

Memoria e invecchiamento: l'importanza di una diagnosi prococe

I disturbi cognitivi nell'anziano sono una condizione patologica molto frequente, ma spesso trascurata.

Nel normale processo di invecchiamento, un lieve calo delle performance cognitive è fisiologico e non pregiudica la vita di relazione e l'autonomia dell'individuo. Spesso, però, una demenza può esordire subdolamente, con sintomi sfumati che sfuggono all'osservazione o vengono sottovalutati, perciò è necessario un approccio specialistico che distingua le normali modificazioni legate all'età dai segni di una patologia neurodegenerativa.

 

Cosa identifica un decadimento cognitivo “anomalo”?

Col progressivo aumento della vita media, si sta verificando un generale incremento delle malattie cronico-degenerative; in particolare a livello cerebrale, varie patologie causano alterazioni delle funzioni cognitive e della sfera emotiva, con diversi sintomi: costanti deficit di memoria, disorientamento spaziale e temporale, problemi di linguaggio, di ragionamento o di esecuzione in semplici attività quotidiane, irritabilità, depressione, disturbi psichici.

 

In quali casi è bene procedere a degli accertamenti?

Tutti questi "campanelli d'allarme" devono far sospettare una forma di Alzheimer o altre demenze, e richiedono adeguati controlli specialistici: una diagnosi precoce, infatti, offre migliori possibilità di intervento, consente di sfruttare al meglio le opzioni terapeutiche e migliorare la qualità di vita della persona malata e del nucleo familiare.



 

Quali terapie propone, generalmente?

Purtroppo, malgrado numerosi e promettenti studi, al momento attuale non esiste una terapia risolutiva, ma sono disponibili vari farmaci che rallentano i deficit cognitivi e contrastano l'ansia, la depressione, i disturbi del sonno e i sintomi psicotici, oltre ovviamente alla cura di eventuali malattie fisiche concomitanti. Inoltre, rivestono grande rilevanza alcune strategie di intervento per stimolare la cognitività e l'affettività, promuovere l'autonomia e ottimizzare l'ambiente, sia fisico sia relazionale. In sintesi, grazie ad un approccio globale, che includa anche l'educazione e il sostegno alla famiglia, si può ottenere un buon controllo della malattia.

 

Parlare di potenziamento cognitivo equivale a parlare di prevenzione, in questo campo?

Come per tutte le malattie cronico-degenerative, prevenzione significa corretto stile di vita e controllo dei fattori di rischio, ma per mantenere efficiente e "giovane" il cervello bisogna anche coltivare interessi e relazioni sociali, conservando entusiasmo e curiosità per esperienze e progetti di vita.

Dott.ssa Lidia Zanetti - Geriatra a Conegliano e Vittorio Veneto
Hai bisogno di un consulto in
Geriatria
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott.ssa Lidia ZANETTI    
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico