MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione

Nei congeniti in età pediatrica: cosa sono e come comportarsi

I nei congeniti possono essere presenti dalla nascita o comparire entro il secondo anno di vita, mentre i nei acquisiti si manifestano oltre i due anni.

Nei congeniti in età pediatrica: cosa sono e come comportarsi
I nei congeniti possono essere presenti dalla nascita o comparire entro il secondo anno di vita, mentre i nei acquisiti si manifestano oltre i due anni. In entrambi i casi, meglio accertarsi che non si tratti di lesioni pericolose.
 

Nei congeniti: cosa sono e come si presentano

I nei si presentano come “macchioline” brunastre: il loro colore scuro è dovuto a un eccesso di produzione di melanina. Quelli più noti a tutti sono i nei scuri bruni, ma ne esistono anche altre tipologie di colore più chiaro, o addirittura macchie bianche senza pigmento.

Un neo congenito è un neo pigmentato, presente già alla nascita o che compare entro il secondo anno di vita. I nei che compaiono dopo il secondo anno di vita si chiamano pertanto nevi acquisiti. La distinzione di questi nei è basata sulle loro dimensioni: ne esistono di piccole dimensioni, cioè con diametro inferiore a 1,5 cm, mentre i nei giganti possono invece superare i 20 cm di diametro. Il rischio di sviluppare un melanoma su nevo melanocitico congenito gigante, ossia un neo che supera il 5% dell’intera superficie corporea, appare maggiore nei primi 10 anni di vita; di conseguenza, l’asportazione chirurgica dovrebbe essere quanto più precoce possibile. I nei melanocitari e i melanomi sono autentiche neoplasie maligne dei melanociti, e possono svilupparsi sia da un neo congenito che da un neo acquisito oppure comparire ex novo su cute sana.
 

Principali fattori di rischio

I fattori di rischio per i nei insorti in età infantile dipendono dal numero di lesioni presenti sullo stesso soggetto, le dimensioni e la tendenza all'accrescimento, la sede anatomica d'insorgenza e le caratteristiche specifiche di quel determinato neo. Quest'ultimo aspetto è di competenza esclusiva dello specialista dermatologo, che dovrà verificare la presenza nella struttura del nevo di aspetti simil neurofibromatosi, di deformità somatiche, di fenomeni regressivi, di noduli proliferativi o di altre caratteristiche di competenza medica. Esistono numerose varianti di nei e la classificazione è assai vasta; solamente alcune di queste tipologie sono insidiose per la salute a lungo termine del bimbo.
 

La diagnosi dermatologica nel bambino

Anche per la diagnosi nel bambino è fondamentale la visita clinica dermatologica e la classificazione secondo l'algoritmo diagnostico di Stolz dell'ABCDE. Il dermatologo, inoltre, si avvale di una fine strumentazione diagnostica come la dermatoscopia: il dermatoscopio è uno strumento in grado di ingrandire fino a 20 volte la lesione analizzata fornendo allo specialista importanti informazioni su malignità o benignità del neo, e di procedere alla mappatura dei nei, ossia l’individuazione e monitoraggio delle lesioni neviche a rischio.


Il controllo dermatologico: quando è necessario?

Se il vostro bimbo è nato con un neo o sviluppa nei in età infantile, il consiglio è di farlo valutare da un dermatologo per escludere o confermare eventuali caratteristiche di pericolosità del neo stesso.
 

Nei: perché è importante tenerli sotto controllo fin da piccoli?

Il rischio maggiore legato ai nei è quello di essere un tumore maligno (melanoma) o di poterlo diventare, trasformandosi in melanoma. Anche se il melanoma dell'età infantile è raro (2% di tutti i melanomi), dopo la pubertà l'incidenza di melanomi aumenta drasticamente. Purtroppo, il melanoma rimane un tumore maligno potenzialmente mortale, quindi, se sono presenti sulla nostra pelle dei nei, il consiglio medico è quello di fare sempre una visita dermatologica preventiva per far valutare a un esperto il grado di pericolosità, con raccomandazione speciale a iniziare tali controlli in età pediatrica.
 
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 62.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv