MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Bellezza   Dermatologia e Medicina Estetica  

Piscina e pedicure: rischio onicomicosi

Dott.ssa Rossana Capezzera - Dermatologa
Dott.ssa Rossana CAPEZZERA
 20 Luglio 2015

mani donna durante manicure

La micosi delle unghie è un disturbo fortemente antiestetico e spesso doloroso. Come riconoscerne i sintomi e come guarire.

L’onicomicosi è un processo di infezione a carico delle unghie causato da un fungo patogeno, che colpisce in misura maggiore i piedi rispetto alle mani.

L’estate è un periodo particolarmente delicato per quanto riguarda le micosi cutanee, poiché si tende a vestirsi di meno ed esporre così gran parte del corpo non solo al sole ma anche ad agenti esterni che potrebbero dare origine a problemi di natura medica.  Inoltre, se si frequentano luoghi molto affollati e tipicamente umidi come piscine e docce in spiaggia, si è maggiormente a rischio: nei luoghi ad alto tasso di umidità, infatti, i funghi trovano un ambiente ideale alla proliferazione.
 
Da non trascurare il fatto che qualunque intervento sulle unghie dei piedi (dalla pedicure all’applicazione dello smalto permanente) potrebbe potenzialmente presentare dei rischi per la loro salute se non viene posta la massima attenzione sull’igiene.
 
La sintomatologia è piuttosto evidente, e si manifesta con unghie che si scuriscono a macchia d’olio (anche una sola unghia può infettarsi) o estremamente fragili, che tendono a spezzarsi o addirittura a sollevarsi. Generalmente, la micosi delle unghie non provoca dolore né prurito ma, ai primi segni di alterazione delle unghie, sarà bene sottoporsi a una visita dermatologica per avere un quadro chiaro della situazione e procedere con il trattamento corretto.
 
L’esame micologico è un accertamento rapido e indolore che, per mezzo del prelievo di un frammento dell’unghia in fase di crescita sottoposto a esame colturale, consente di individuare precisamente il batterio responsabile dell’infezione così da colpirlo con la terapia più efficace.
 
Il trattamento prevede normalmente un’idonea combinazione di terapia locale e orale da osservare per un periodo prolungato per arrivare, a distanza di 6/8 mesi, ad una completa guarigione e ad un’unghia perfettamente sana.
 

CONSIGLI PER PRESERVARE LA SALUTE DELLE UNGHIE
Durante la pedicure, è lecito e fondamentale per la nostra salute richiedere la massima igiene degli strumenti che vengono utilizzati, dalle forbicine alle lime (a casa, disinfettare regolarmente il proprio kit); inoltre, mai tagliare troppo le unghie poiché si rischia di inserire dei batteri sotto alle stesse né limarne esageratamente il letto, ossia lo strato superiore, per non accentuarne la porosità.
 
Utilizzare indurenti o lacche, reperibili in farmacia, per rafforzare le unghie sia in caso di estrema fragilità sia per come azione preventiva.
 
In piscina e in altri luoghi pubblici, utilizzare detergenti con potere antisettico, soprattutto su eventuali ferite vicine alle unghie.


Leggi anche:
>> Insidie a fior di pelle per i frequentatori delle palestre
>> E' possibile curare definitivamente un'unghia incarnita?
>> Mare, sole, abbronzatura e... quelle macchie bianche sulla pelle
Social
Dott.ssa Rossana Capezzera - Dermatologa
Hai bisogno di un consulto in
Dermatologia
?
Contattami, è semplice e veloce!
    Dott.ssa Rossana CAPEZZERA     
Altro dal blog
In estate ci sono maggiori possibilità di contrarre un’infezione cutanea perché il caldo ci costringe a scoprire parti del corpo di solito coperte dagli indumenti.
Fototipi, protezione solare e vitamina D
I nei congeniti possono essere presenti dalla nascita o comparire entro il secondo anno di vita, mentre i nei acquisiti si manifestano oltre i due anni.
Irritazione della pelle dovuta al contatto prolungato con il pannolino umido, si può prevenire con cambi frequenti e lavaggi delicati.
Un incontro in cui la dermatologa Ilaria Romano, del Centro di Medicina Treviso parlerà delle patologie della pelle più frequenti e di come prevenirle.
Il piede dello sportivo subisce molte sollecitazioni. L'analisi della postura e del modo di camminare o correre è utile per prevenire traumi e lesioni.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
  Tutte le riviste
I nostri partner
Medicina Moderna
Medicina Moderna
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico