MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione

Ansia e sedazione cosciente

Quanti sono i pazienti che si sottopongono alle cure odontoiatriche in piena serenità?

Ansia e sedazione cosciente
E’ ormai scientificamente dimostrato che il paziente apparentemente tranquillo una volta seduto dal dentista, in parte per l’ansia e in parte per l’azione degli anestetici locali, modifica i suoi parametri fisiologici: la pressione si alza, il battito aumenta; e se è vero che i pazienti sani hanno pi. margine per tollerare queste variazioni,sono sicuramente a rischio quelli  che soffrono di ipertensione e di malattie cardiovascolari in genere
oltre che diabetici, allergici e naturalmente i fobici.


Dottor Schenardi come affronta i pazienti che vogliono sentirsi sicuri e sereni dal dentista?
Prima di tutto bisogna misurare l’ansia: esistono test (VAS, MDAS) che consentono di “prendere le misure” del paziente rispetto al suo stato d’animo. In seguito tutte le tecniche di comunicazione, dalla programmazione neuro linguistica all’ipnosi, senza trascurare una sana carica di sincera umanità, sono utili a stabilire un rapporto empatico e a costruire la relazione serena, primo step per ridurre l’ansia.

Ma quando il paziente è seduto come fa a verificare la sua ansia?
Non facciamo altro che collegare il monitor multiparametro al paziente e così per tutta la seduta possiamo controllare i valori di pressione arteriosa, battito cardiaco, saturazione dell’ossigeno e tracciato elettrocardiografico verificandone le variazioni.

Esiste forse una tecnica per rendere il paziente tranquillo sulla poltrona del dentista?
Ma certo, a questo punto, abbiamo due opportunità, la prima è la sedazione con la mascherina per il protossido d’azoto (la così detta molecola “esilarante”) che il paziente, adulto o bambino ama particolarmente e che consente di sciogliere l’ansia rendendo la seduta piacevole, ovattata e senza tempo. La seconda opportunità, utilizzata quando la necessità ansiolita è maggiore, è la sedazione endovenosa: sempre in totale
coscienza il paziente viene sedato con la somministrazione progressiva di tranquillanti. In tutti i casi sarà il paziente stesso a comunicarci il suo grado di rilassamento e così, solo allora, inizieremo l’intervento.

Che formazione è necessaria per poter utilizzare queste tecniche di sedazione?
Fatto salvo che qualunque odontoiatra non solo può, ma è tenuto ad adottare tutte le sue competenze per mettere il paziente in sicurezza e quindi ad utilizzare le tecniche di ansiolisi, resta il fatto che è fondamentale avere una formazione precisa, strutturata e accreditata come quella che ho avuto l’onore di ricevere dal Master di Sedazione ed Emergenza all’Università di Padova sotto la guida del Proff. Manani, unico Master in Italia e uno dei quattro in Europa. Grazie a questo faccio parte dell’ AISOD, Associazione Italiana Sedazionisti Odontoiatri, e posso così garantire i miei pazienti per tutto ciò che riguarda la loro ansia lavorando io, in modo tranquillo e controllato, e offrendo loro senso di serenità e benessere.
 
Video correlati
CHIEDI CONSULTO ABBONATI PUNTI DISTRIBUZIONE NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
Ultima uscita
Tutte le uscite
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico