MedicinaModerna | Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione
Alimentazione   Scienza dell'alimentazione  

Conservazione e consumo degli ortaggi confezionati

Dott.ssa Anna Rita Proietti – Nutrizionista
Dott.ssa Anna Rita PROIETTI
 15 Giugno 2015

Conservazione e consumo degli ortaggi confezionati

Dopo la fase d'acquisto, è necessario tenere a mente le indicazioni per una corretta conservazione anche quando i prodotti si trovano nella nostra cucina.

Gli ortaggi preconfezionati presentano indubbiamente notevoli vantaggi che ci portano spesso a preferire prodotti già pronti per il consumo rispetto alla verdura fresca, soprattutto per motivi di tempo.

Osservate le opportune indicazioni al momento dell'acquisto, potremmo pensare che non sono necessari ulteriori accorgimenti. Invece una corretta conservazione è essenziale, anche quando i prodotti si trovano già nella cucina di casa nostra e non più nella vetrina refrigerata di un supermercato.

Dott.ssa Proietti, come vanno conservati i prodotti in busta, e in quanto tempo devono essere consumati, per non avere ripercussioni spiacevoli sulla nostra salute? 

La vita commerciale delle insalate, della frutta e degli ortaggi di IV gamma, nota come Shelf life, ha una tempistica media che va da 5 giorni durante il periodo estivo a 7 giorni in inverno.

Tali indicazioni sono valide se le istruzioni per l'uso vengono seguite attentamente:

conservare in frigo a 5/6°C

- preparare le pietanze a base di vegetali freschi con posate, recipienti e attrezzi non precedentemente utilizzati per la lavorazione di carni e uova fresche, in modo da evitare eventuali contaminazioni

- una volta aperta la confezione, consumare il contenuto entro le 24 ore successive


Concludiamo lo Speciale Insalate in Busta con una domanda sul lavaggio degli alimenti confezionati: la dicitura "già lavato" è sufficiente a farci stare tranquilli?
Per scoprirlo, leggi qui:
Lavare l'insalata in busta?
 
Segui la pagina Facebook di Medicina Moderna per essere sempre aggiornato su salute, benessere e prevenzione.
Social
Altro dal blog
Avvicinandosi alla menopausa è fondamentale porre attenzione alla propria alimentazione per prevenire o minimizzare alcuni disturbi che possono insorgere.
Se l'obesità è una malattia cronica, dobbiamo trattarla come una malattia cronica.
Spesso l’anziano cura la dieta meglio del giovane, perché ha capito quanto sia importante mangiar bene per stare in forma e prevenire le malattie.
La disposizione dei prodotti nel supermercato e la fretta rischiano, spesso, di trasformare la spesa in un'impresa se non impossibile, sicuramente complessa.
Scegliere con cura l'alimentazione prima di un allenamento o gara concorre a ottenere il giusto apporto di energia e un recupero muscolare ottimale.
 
Video correlati
 Consulto  Abbonati  Distribuzione  Newsletter
Ultima uscita
Iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai gratuitamente una copia del numero più recente di Medicina Moderna
Io sottoscritto/a dopo avere ricevuto le informazioni di cui all'art. 13.1 e 14.1 del GDPR e in base all'art.7 del medesimo regolamento, nonché in conformità alla normativa vigente:
al trattamento dei Dati per finalità di Marketing diretto di cui all’art. 2 lett. b.i) dell’Informativa, per invio di comunicazioni commerciali e promozionali tramite modalità automatizzate di contatto ( per es. posta elettronica, whatsapp, mms, sms).
Sei già registrato? Inserisci la tua email per conferma
Scarica qui
MEDICINA MODERNA N° 35 | ESTATE 2019 Antonio Cairoli
  Tutte le riviste
I nostri partner
 
MEDICINA MODERNA
Periodico on-line di medicina, informazione, salute e prevenzione iscritto al n. 142 del Registro stampa del Tribunale di Treviso del 10/05/2010
Direttore responsabile Marco Toffolatti De Marchi | Edito da Pubblivision S.r.l. Cison di Valmarino (TV)
C.F. Registro delle imprese e P.I. 04051870261
Capitale Sociale € 12.500,00 i.v.
Tel. 0422 697958 | Fax 0422 313994
redazione@medicinamoderna.tv
I contenuti di questo sito e le informazioni o consulenze rilasciate mediante utilizzo dei servizi dedicati hanno scopo meramente divulgativo e non si sostituiscono diagnosi o visite mediche. Medicina Moderna declina ogni responsabilità in relazione alla correttezza ed esaustività di tali contenuti, informazioni, consulenze e risposte degli specialisti, ed invita i lettori ed utenti del sito a chiedere sempre il parere del proprio medico